Ubriaco manda in frantumi la vetrata di un bar e resiste all'arresto

Il fatto è avvenuto nella serata di sabato nel centro di Legnago, dove si sono recati i carabinieri dopo una segnalazione che indicava la presenza di un individuo, in preda a fumi dell'alcol, che infastidiva i clienti del locale

I carabinieri di Legnago

È scattato intorno alla mezzanotte di sabato l'intervento dei carabinieri della stazione di Minerbe in un bar del centro di Legnago, dove, una segnalazione arrivata poco prima al 112, indicava la presenza di un uomo, probabilmente ubriaco, che disturbava i clienti dell'esercizio. 

Arrivati nel luogo indicato, i militari hanno effettivamente riscontrato la presenza di un uomo dalle origini nordafricane, "su di giri" per aver bevuto troppo, che stava infastidendo gli avventori, arrivando a scagliare una bottiglia contro la vetrina del locale che è andata in frantumi, mentre lui è rimasto ferito ad una mano. Poi, per sfuggire al controllo, avrebbe iniziato a sferrarre calci e pugni all'indirizzo degli uomini dell'Arma, con i quali ha ingaggiato una colluttazione che si è conclusa con il suo arresto. 
B.M., cittadino marocchino classe 1988, coniugato e pregiudicato, è stato dunque fermato per minaccia e violenza a Pubblico Ufficiale: assistiti da una pattuglia della Polizia locale, i carabineri lo hanno portato in ospedale per medicare le ferite, per condurlo poi nella caserma di Legnago dove ha trascorso il weekend nelle camere di sicurezza, come disposto dall'autorità giudiziaria. 

Lunedì mattina è comparso davanti al tribunale di Verona, dove il giudice Musio ha convalidato l'arresto, disposto la liberazione e rinviato il processo al 27 maggio, previa richiesta dei termini a difesa. Nel frattempo dovrà presentarsi tre volte a settimana dai carabinieri. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Divieti di sosta e transito per la Gensan Romeo&Giulietta Half Marathon

  • Attualità

    Foibe, l'evento dell'Anpi si è tenuto e per la Kersevan si cerca nuova sede

  • Cronaca

    Amadou Càmara, storia di una morte indifferente nella città dell'amore

  • WeekEnd

    Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 febbraio 2019

I più letti della settimana

  • "Adrian", spettacolo sospeso e polemiche. Casali: «Un fallimento, restituite il Camploy»

  • Tamponamento sull'A22 vicino a Rovereto, muore manager veronese

  • Dopo la condanna e la diffida, Lyoness si difende a annuncia un ricorso

  • Truffa dello specchietto. La Polizia Municipale mette in guardia i veronesi

  • Tra il lago di Garda e il Mincio, partono le ricerche del corpo di Brenda

  • Amadou Càmara, storia di una morte indifferente nella città dell'amore

Torna su
VeronaSera è in caricamento