Natale senza Trony. L'azienda cessa l'attività, lasciando a casa 31 veronesi

In totale i dipendenti che perderanno il lavoro sono 105, tra cui i 31 del punto vendita di via Cappello. Inutili gli ammortizzatori sociali per una ditta destinata ormai alla chiusura

Trony di via Cappello (Foto Gmaps)

Dopo "20 anni senza paragoni" (così almeno ripeteva la pubblicità) cessa l'attività di Trony, la società che opera nella grande distribuzione di elettronica, informatica, tecnologia e telefonia. Sarà quindi un Natale pessimo per i suoi 105 dipendenti interessati da questo mese di gennaio dalla procedura di licenziamento collettivo.

Tra questi 105 dipendenti, 31 sono quelli veronesi, assunti nel punto vendita di via Cappello, che ora resteranno senza lavoro a causa della crisi economica e finanziari che ha colpito Trony.

La sperata ripresa dei consumi in questi ultimi anni non si è vista nei negozi Trony, e così dal 2015 al 2017 il fatturato è più che dimezzato e le perdite sono aumentate. Tra l'altro sempre in questi ultimi anni, i lavoratori veronesi erano stati già sottoposti ad un contratto di solidarietà, un ammortizzatore sociale che non risulta più utile all'attuale situazione di crisi che fa prevedere la chiusura totale dell'attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

Torna su
VeronaSera è in caricamento