Sul treno, si abbassa la zip e si masturba davanti ad una giovane: denunciato

Il fatto è avvenuto su un vagone che da Milano era diretto a Verona. Il 36enne è stato fermato dalla Polfer di Brescia dopo un inseguimento, dal momento che una volta giunto in stazione aveva cercato la fuga

Immagine generica

Uno spettacolo di pessimo gusto quello che sarebbe andato in scena sul treno partito da Milano e diretto a Verona, riportato dai colleghi di BresciaToday.
Una ragazza stava viaggiando da sola su un convoglio, quando di fronte a lei si sarebbe seduto un uomo. Questi avrebbe iniziato a fissarla con una certa insistenza, mettendola anche in imbarazzo, dopodiché si sarebbe tirato giù la zip dei pantaloni e avrebbe cominciato a toccarsi le parti intime, masturbandosi davanti a lei.

La giovane avrebbe chiesto allo sconosciuto di interrompere quell'osceno spettacolo e questi si sarebbe alzato senza andarsene, ma spostandosi solamente di alcuni metri, per sedersi poco distante dalla giovane e continuare a fissarla. 
A quel punto la ragazza avrebbe cercato il capotreno per riferire il raccapricciante episodio, avvenuto lo scorso sabato sera. Il ferroviere allora ha chiesto le generalità all’uomo, senza però ottenerle. Nel frattempo, il treno si è fermato allo scalo di Brescia e il 'maniaco' sarebbe corso fuori dal vagone, allontanandosi dalla stazione. Sono scattate dunque le ricerche degli agenti della Polfer bresciana, che hanno inseguito l'uomo nelle vie limitrofe. Una volta raggiunto, ha provato a divincolarsi e nella colluttazione un poliziotto si è pure ferito, per fortuna solo lievemente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta fermato, l’uomo, un cittadino egiziano di 36 anni, è stato denunciato in stato di libertà per resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di declinare le proprie generalità, lesioni personali ed atti osceni in luogo pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attaccata sotto la sedia, nascondeva una scatola con quasi mezzo chilo di coca

  • Coronavirus: Verona segna ancora il peggior aumento di casi positivi totali in Veneto

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Coronavirus a Verona: 25 nuovi casi e 4 decessi in poche ore, ma diminuiscono i "positivi"

Torna su
VeronaSera è in caricamento