Nel cuore di Verona, Trenitalia toglie il velo ai nuovi regionali Pop e Rock

I convogli sono stati mostrati nel corso della sesta tappa del road show che sta toccando le principali piazze italiane: sono 78 quelli destinati alle linee venete, ad un costo di 619 milioni di euro

I nuovi treni Rock e Pop in anteprima nella centralissima piazza Bra a Verona nel Villaggio Trenitalia #lamusicastacambiando.
La città scaligera ospita la sesta tappa del road show di Trenitalia che sta toccando le principali piazze italiane per far conoscere a cittadini e pendolari i nuovi convogli della flotta regionale, destinati a rivoluzionare positivamente l’esperienza di viaggio dei clienti.

Nel Villaggio Trenitalia, i modelli in dimensione reale (scala 1:1) dei due nuovi treni sono stati mostrati oggi, 21 marzo, alle istituzioni e alla stampa da Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato di FS Italiane, insieme a Tiziano Onesti e Orazio Iacono, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di Trenitalia.
Presenti Luca Zaia, Presidente Regione Veneto, l’assessore regionale Elisa De Berti e Federico Sboarina, Sindaco di Verona, insieme a Maurizio Manfellotto e Michele Viale rispettivamente Amministratori Delegati di Hitachi Rail Italy e Alstom Italia.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

“Il Veneto è tra le Regioni italiane che ha dimostrato, nel corso degli anni, di credere molto nell’importanza della mobilità ferroviaria – ha affermato l’Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato Italiane, Renato Mazzoncini – investendo adeguate risorse e programmando con attenzione l’offerta dei suoi servizi. In questa regione infatti è stato firmato il nuovo Contratto di Servizio 2018-2032 che prevede investimenti per oltre un miliardo di cui 619 milioni per l’acquisto di 78 nuovi treni: 47 Rock e 31 Pop. Un investimento – ha aggiunto Mazzoncini - che porta l’anzianità media dei treni da 20,3 (2018) a 10,6 anni nel 2024 e, entro il 2023, un rinnovo del 75 per cento della flotta regionale di Trenitalia. Questi nuovi treni consentiranno un nuovo slancio al servizio ferroviario metropolitano e regionale, SFMR, a cui abbiamo lavorato congiuntamente con la Regione del Veneto in questi anni”.

Sono stati oltre 20mila i visitatori del Villaggio #lamusicastacambiando allestito da Trenitalia in piazza Bra a Verona – ha dichiarato Orazio Iacono, Amministratore Delegato di Trenitalia – cittadini, pendolari, viaggiatori e stakeholder di tutto il Veneto sono saliti a bordo dei due modelli per conoscere e valutare nel dettaglio le caratteristiche dei nuovi Rock e Pop. Costruiti attorno alle esigenze dei pendolari e del personale di Trenitalia saranno più comodi, più sostenibili e più accessibili anche alle persone a mobilità ridotta e con disabilità. I nuovi treni per i pendolari saranno consegnati alla Regione Veneto a partire dal 2020 con qualche anticipo già a dicembre 2019”.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

“Sottolineo – ha aggiunto Zaia - che ha voluto sul palco i ferrovieri e i rappresentanti dei 215 neoassunti macchinisti e capitreno nell’ultimo anno – che stiamo vivendo una fase storica, che ci vede impegnati quotidianamente per potenziare il servizio su ferro nel nostro territorio, ma soprattutto potendo finalmente fare quel salto di qualità atteso da cittadini e utenti, grazie a una programmazione solida e concreta, che porterà il Veneto a realizzare uno dei sistemi ferroviari tra i più efficienti e moderni d’Europa”.

“Alcuni risultati di questo lavoro – ha aggiunto l’assessore De Berti – li abbiamo raggiunti e iniziano a essere percepiti e apprezzati dall’utenza, sul piano della puntualità, della pulizia dei convogli e del comfort. Efficienza e sicurezza sono e rimangono i nostri obiettivi, per sviluppare un nuovo modo di muoversi che privilegi, rispetto all’auto privata, una mobilità collettiva, integrata e sostenibile”.

“E’ per noi motivo di orgoglio che Verona sia stata scelta per la presentazione di questo importante progetto di Trenitalia e, nello specifico, per il lancio di questo nuovo servizio che, – ha detto il sindaco Federico Sboarina – anche nel Veneto, potenzierà in qualità e numero di mezzi il trasporto ferroviario regionale e nazionale. Investimenti rilevanti sul fronte dell’innovazione tecnologica che sono oggi alla base della crescita della nostra città, della nostra Regione e dell’intero Paese. Uno sviluppo da portare avanti tenendo alta l’attenzione su sostenibilità, sicurezza e qualità complessiva delle opere realizzate, per garantire ai cittadini, in questo caso futuri viaggiatori, l’efficienza massima dei servizi offerti. Ogni giorno, infatti, tanti nostri lavoratori pendolari si spostano con regolarità per diverse ore per raggiungere la loro sede di lavoro. Spostamenti che interessano una gran parte della loro giornata e che devono essere vissuti in serenità e comodità del trasporto. Per molti aspetti viviamo in una città e in una Regione all’avanguardia ed in continuo sviluppo che, anche sul fronte del trasporto pubblico e della viabilità, necessitano di progetti ed investimenti continui, fondamentali per migliorare la qualità della vita dei nostri cittadini”.

L’arrivo dei Rock e dei Pop si inserisce in una strategia complessiva di rilancio del trasporto ferroviario regionale per sviluppare e sostenere un nuovo modo di muoversi che privilegi, rispetto all’auto privata, una mobilità collettiva, integrata e sostenibile.
Alcuni effetti di questa strategia complessiva iniziano ad essere percepiti e apprezzati dai clienti regionali di Trenitalia. Infatti, nel primo bimestre del 2018 la puntualità dei convogli regionali ha raggiunto il 90,5 per cento, 5,5 punti percentuali in più rispetto al 2014. Risultato confermato dalle indagini demoscopiche condotte da società esterne, a dichiararsi soddisfatti del viaggio nel suo complesso (puntualità, pulizia, comfort, informazioni e permanenza a bordo) è oggi, l’83,4 per cento dei clienti interpellati, ossia un 12,6 per cento in più rispetto a quattro anni fa, con punte del +26,7 per cento per la pulizia e del +20,5 per cento per la puntualità (dati 2018 vs 2014).

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Nei primi due mesi del 2018 in Veneto il 92,3 per cento (+3,6 per cento vs 2014) delle corse è arrivato a destinazione in orario e la soddisfazione complessiva dei pendolari Trenitalia è cresciuta dell’8,1 per cento arrivando all’89,6 per cento con punte del +29,2 per le pulizie e del +18,6 per il comfort (dati 2018 vs 2014). Le cancellazioni nello stesso periodo si sono ridotte del 70,8 per cento e che scendono al 57,1 per cento per cause imputabili a Trenitalia.

Sul fronte del rinnovo della flotta, l’accordo quadro, siglato con le aziende vincitrici della gara internazionale, consentirà a Trenitalia di acquistare 300 Rock da Hitachi Rail Italy e 150 Pop da Alstom Italia per un totale di 450 convogli e un investimento di oltre 4 miliardi di euro. Una maxi commessa che, per valore economico e numero di treni, non ha precedenti in Italia.

L’obiettivo di Trenitalia è quello di avere un ritmo di fornitura che superi i 13 treni al mese, da consegnare in coerenza con i Contratti di servizio che le Regioni hanno sottoscritto e sottoscriveranno con l’impresa di trasporto del Gruppo FS Italiane. Questo consente, entro il 2023, un rinnovo del 75 per cento della flotta regionale di Trenitalia e la riduzione dell’età media dei treni da 20,3 (2018) a 10,6 anni nel 2024.

Al centro del tour nelle piazze italiane c’è sempre anche la musica. Sul sito web dedicato lamusicastacambiando – che ha già raggiunto oltre 335mila visualizzazioni – è possibile registrarsi alle singole tappe per poter accedere al villaggio Rock e Pop e toccare con mano l’innovazione dei nuovi treni regionali. Il Villaggio Trenitalia #lamusicastacambiando ha ospitato nei cinque giorni di apertura (16-20 marzo) l’animazione musicale dei deejay di RTL 102.5 e domenica pomeriggio della conduttrice e speaker radiofonica Francesca Cheyenne.
Ma la musica è anche online: su Spotify, si può seguire l’account #lamusicastacambiando, ascoltare e condividere le playlist dedicate all’iniziativa o cimentarsi nel crearne una nuova legata alla propria esperienza di viaggio.

334-2018 - scheda tecnica treno POP

334-2018 - scheda tecnica treno ROCK

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Allegati

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Escursionista veronese muore dopo essere precipitato in un dirupo

  • Cronaca

    Maltempo eccezionale sul lago: appello a Zaia e ai ministeri da parte dei Comuni del Garda

  • Cronaca

    Tentato furto di profumi alla Coin: riconosciuto, il 38enne finisce in manette

  • WeekEnd

    Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 24 al 26 maggio 2019

I più letti della settimana

  • I Ferragnez stupiscono ancora: Chiara Ferragni affitta l'intera struttura di Gardaland per il suo compleanno

  • Aereo precipita nell'Adige con 2 persone a bordo: salvate e portate in ospedale

  • Martedì al cinema con tre euro: ecco i film a disposizione questa settimana

  • Frontale tra auto: una si ribalta, l'altra finisce nel fossato. 5 persone coinvolte

  • Senza patente, 18enne scappa dalla Stradale: multa fino a 35 mila euro

  • Condannato per l'omicidio di sei donne, Gianfranco Stevanin ora sogna di sposarsi

Torna su
VeronaSera è in caricamento