Fermati con documenti falsi all'imbarco per un volo diretto a Londra: tre giovani nei guai

Si tratta di una ragazza e altri due ragazzi di nazionalità albanese fermati al Catullo

Arrestati stamane al Catullo tre ragazzi albanesi, due uomini e una donna, che con documenti falsi volevano imbarcarsi sul volo Easy Jet diretto a Londra Gatwick. I tre passeggeri, con un modus operandi oramai conosciuto dagli agenti di Polizia, si sono presentati ai controlli esibendo il loro regolare passaporto albanese e la carta di imbarco per il volo diretto a Tirana, fingendo quindi di voler ritornare a casa.

Poi, invece, una volta arrivati nelle sale d’imbarco, si sono recati al gate del volo diretto a Londra Gatwick mostrando, questa volta, una carta d’identità italiana falsificata e la boarding pass per il volo diretto a Londra Gatwick, tenuto nascosto sicuramente nel bagaglio a mano.

Gli agenti della Polizia di Frontiera di Verona, costantemente impegnati in servizi mirati, volti alla prevenzione di tale particolare fenomeno migratorio, hanno così individuato i tre soggetti e scoperto che le tre carte d’identità italiane esibite, provento di furti compiuti presso gli uffici anagrafe nazionali, compilate con dati di fantasia e munite di foto delle persone presenti, erano state abilmente contraffatte. I tre ragazzi albanesi sono stati pertanto arrestati nella flagranza di reato di possesso di documenti falsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 21 al 23 febbraio 2020

Torna su
VeronaSera è in caricamento