Attesa per il trapianto, trovata dai carabinieri: in 5 minuti la portano in ospedale

La donna sembrava irreperibile ma i militari sono riusciti a rintracciarla in mezzora, dopodiché l'hanno fatta accomodare in auto e hanno attraversato la città in pochissimo tempo, per permetterle di sottoporsi all'intervento

I carabinieri di Verona davanti all'entrata dell'ospedale di borgo Trento

La richiesta d'aiuto è arrivata alla centrale operativa del 112 alle ore 20 dal Reparto di Nefrologia dell'ospedale Civile Maggiore di Borgo Trento, a Verona, e in pochi minuti il miracolo era fatto.

È stato un intervento speciale quello che i carabinieri della Sezione Radiomobile di Verona hanno fatto giovedì sera, per riuscire a rintracciare e accompagnare d'urgenza una cittadina cingalese a cui doveva essere fatto il trapianto di un rene. L'irreperibilità della donna e l'urgenza rappresentate dal personale medico richiedente, visti i tempi ristrettissimi a disposizione per operare, hanno immediatamente attivato l'equipaggio del Radiomobile che mezzora dopo ha trovato la paziente.
Per riuscire ad arrivare in tempo per il delicato intervento, i militari hanno accomodato a bordo della loro "Giulietta" la giovane donna e, nonostante l'intensissimo traffico e la distanza, in soli 5 minuti sono arrivati nel reparto di Nefrologia del Polo Confortini, dove hanno affidato la paziente al personale medico che immediatamente l'ha sottoposta ai previsti accertamenti preliminari al trapianto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

  • Un successo la spesa a Km Zero a domicilio dei produttori veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento