Trans si apparta con un 16enne. Accusata di violenza sessuale su minore

I due si erano conosciuti su internet. Il trans però dice di non essersi accorto che il ragazzo fosse minorenne. Il giovane invece pensava di flirtare con una vera donna

L'accusa è violenza sessuale su minore e a denunciare è stato uno studente veronese 16enne. Il fatto è avvenuto venerdì scorso 30 settembre e il presunto colpevole, un trans di origini brasiliane con precedenti penali noto come Tamiris, è stato fermato dai carabinieri nel fine settimana. Ieri, lunedì 3 ottobre, si è svolto l'interrogatorio davanti al gip che ha disposto per il trans gli arresti domiciliari.

La vicenda è stata raccontata da Laura Tedesco sul Corriere di Verona e per accertare i fatti sono in corso delle indagini. I due protagonisti si conoscono su internet. Si scambiano foto e video sensuali attraverso il web, senza però accorgersi di due particolari importanti. Il trans, difendendosi davanti al giudice ha dichiarato di non essersi accorto che il ragazzo fosse minorenne, altrimenti lo avrebbe evitato. Il 16enne invece non si era accorto che Tamiris fosse un trans e quindi pensava di flirtare con una vera donna. Quest'ultimo equivoco viene svelato la sera del loro primo incontro, nell'auto di Tamiris in sosta nel parcheggio di Rossetto a Borgo Milano. Quando il minorenne si accorge che Tamiris è un trans, resta scioccato e scappa chiedendo un passaggio ad un'auto di passaggio. Poi si rivolge ai carabinieri e sporge denuncia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il trans, oltre ad ignorare l'età del ragazzo, ha ribadito di non aver compiuto nessun abuso. Se il giovane non avesse voluto consumare un rapporto libero, perché non vincolato da nessun compenso economico, era sufficiente dirlo e la storia sarebbe finita tranquillamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Forti temporali attesi in Veneto: stato di attenzione anche nel Veronese

Torna su
VeronaSera è in caricamento