Traffico di droga nel Trentino, fermata banda. 18 arresti, uno nel Veronese

I carabinieri della provincia di Trento hanno smantellato un'organizzazione criminale e tra gli arrestati c'è anche un albanese 37enne residente nel territorio scaligero

Il bar al centro dell'attività della banda di trafficanti

Ha coinvolto anche la provincia di Verona l'operazione denominata "Sciamano" dei carabinieri di Trento scattata ieri, 20 novembre, e che ha portato a 18 arresti, quindici in carcere e tre ai domiciliari. Tra gli arrestati c'è anche un 37enne albanese residente nel Veronese, il quale sarebbe stato uno dei galoppini dell'organizzazione criminale smantellata dai militari trentini. Il suo ruolo sarebbe stato, infatti, quello di portare sostanze stupefacenti in Val di Fiemme, dove venivano lavorate e poi rivendute al dettaglio.

L'operazione Sciamano è durata un anno, come riportato da TrentoToday, e il centro della banda specializzata nello smercio di cocaina ed eroina era un bar a Castello-Molina di Fiemme, bar che è stato sottoposto a sequestro. Era all'interno di quell'attività che la merce veniva preparata e poi rivenduta. L'organizzazione era composta da italiani ed albanesi, ognuno con il suo ruolo. 

Oltre agli arresti, i carabinieri hanno sequestrato 310 grammi di cocaina, 100 grammi di marijuana 200 grammi di hashish, oltre a sostanze e strumenti per il taglio della cocaina. E oltre alla provincia di Trento, l'operazione ha toccato quella di Verona, con l'arresto del 37enne, e i territorio di Pavia e Milano. In particolare, era da Rozzano, nel milanese, che la banda si faceva portare la cocaina pura, che poi sarebbe stata tagliata nel bar di Fiemme.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Rientrata l'allerta smog a Verona, da venerdì tornano in strada le Euro 4

  • Cronaca

    Incastrato dalle indagini, dopo aver rapinato due donne nella loro casa

  • Politica

    «Cari cittadini del Sud...». Letterina sull'autonomia del presidente Zaia

  • Attualità

    PaP: «Licenziamenti in vista alla Sime: a pagare sono sempre i lavoratori»

I più letti della settimana

  • Risponde ad annuncio per baby sitter, ragazza violentata. Coppia veronese in manette

  • Rapina al "Famila" di Cologna Veneta: arrestato dopo colluttazione con il personale

  • Grazie al "Magic Hotel", Gardaland Resort diventa il primo polo italiano negli hotel a tema

  • Stupra la baby sitter e viene arrestato: era stato minacciato con una katana a Trieste

  • Donna trovata morta sulla riva del fiume al porto San Pancrazio

  • Ancora allerta smog a Verona, prosegue il blocco anche delle Euro 4

Torna su
VeronaSera è in caricamento