Se il terremoto ti ha rovinato l'esame puoi rifarlo

Nuova possibilità per quei 200 studenti che, durante l'esame di lingua inglese, sono stati sorpresi dal terremoto. L'università di Verona offre un'altra possibilità nella sessione di luglio

Un'ulteriore possibilità vestita da sessione d'esame "straordinaria", questa è la conseguenza del terremoto che il 29 maggio ha scosso l'Emilia e che avrebbe impedito a circa 200 studenti dell'Università di Verona di terminare serenamente l'esame a cui si stavano sottoponendo al Centro Linguistico Ateneo (CLA).

La scossa infatti li ha sorpresi proprio durante l'esame, gettando una buone dose d'ansia sugli studenti già sotto pressione, che non hanno potuto imboccare l'uscita dell'aula dal momento che la pena era l'annullamento dell'esame d'inglese in corso. Terminata la scossa, le testimonianze riportano scene di giovani più preoccupati a guardare il soffito che non il foglio. 

La direttrice del Cla, Claudia Navarro, con la preside di facoltà di Lingue e Letterature Straniere, potranno ripetere la prova nella sessione di luglio, indipendentemente dal voto preso in quella data, basterà prendere accordi con il professore responsabile dell'appello del giorno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento