Montagnana, aggressione al 32enne veronese. L'accusa è tentato omicidio

La vittima aveva bevuto qualche bicchiere di troppo con un amico e con il 36enne romeno che dopo lo ha aggredito, lasciandolo in fin di vita

Il luogo dell'aggressione (foto gmaps)

È stato confermato il fermo del 36enne romeno G.B.. È lui l'aggressore del 32enne di Pressana, ancora in fin di vita all'ospedale di Padova.

Sulla vicenda stanno facendo sempre più chiarezza gli inquirenti, come scrive Padova Oggi. Pare che l'aggressore e la vittima, insieme all'altro ragazzo aggredito, avessero bevuto qualche bicchiere di troppo al bar Leo Station di Montagnana. L'alcol è stata la miccia che ha fatto scattare l'aggressione, accesa pare per futili motivi. E se in un primo momento sembrava che G.B. avesse colpito il 32enne veronese con un solo pugno facendolo cadere e battere la testa sull'asfalto, pare invece che l'aggressione sia stata più violenta, con una serie di colpi ripetuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo G.B. si trova ora in carcere con l'accusa di tentato omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma in Transpolesana nella notte: un uomo trovato morto dopo malore alla guida

  • Dolore a Pressana e Cologna per la morte di Arianna Fin, madre di due bimbe

  • Zoppicando attira l'attenzione dei carabinieri, aveva 19 dosi di eroina negli slip

  • Spende 9 mila euro per un depuratore per la casa: «Non serve, l'acqua è già potabile»

  • Auto a fuoco nella notte a Verona: trovato cadavere carbonizzato al suo interno

  • Coronavirus: il Veneto registra sette nuovi casi positivi in 24 ore, due sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento