Entra in chiesa per fare l'elemosina e al rifiuto dei fedeli spacca il crocefisso

Un clochard di 45 anni, originario della Repubblica Ceca, è stato denunciato dalla Polfer veronese, dopo aver dato in escandescenza nel Tempio Votivo che si trova davanti alla stazione di Verona Porta Nuova

Un uomo di 45 anni è stato fermato dalla Polfer e denunciato per danneggiamento, dopo aver scagliato a terra e rotto un crocefisso. 
Il clochard era entrato nel Tempio Votivo, che si trova davanti alla stazione di Porta Nuova, intorno alle 10.30 di martedì per chiedere l'elemosina ai fedeli in preghiera, ricevendo però solamente rifiuti che lo hanno mandato in escandescenza: a quel punto il mendicante sarebbe salito sull'altare e avrebbe mandato in pezzi il simbolo religioso. 
Sul posto sono arrivate le Volanti della questura e la polizia scientifica, oltre agli agenti del settore operativo della Polizia Ferroviaria coordinati dal dottor Piero D'Armi, allertati da una testimone, che hanno fermato il 45enne originario della Repubblica Ceca con problemi psichici. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Veronese violentata dopo una serata al Mascara, arrestato il branco

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Volotea, due nuove rotte dal Catullo e l'offerta biglietti sfiora il milione

  • Una fatale distrazione potrebbe aver spezzato la vita del 27enne in A22

  • Razzismo in un B&B di Verona, il gestore si scusa: «Parole mal pesate»

Torna su
VeronaSera è in caricamento