Dopo la tempesta: Banco Popolare in aiuto di famiglie e imprese con 20 milioni

A distanza di 48 ore dalla tempesta di pioggia e grandine che si è abbattuta su Verona e provincia la scorsa notte, si procede nella conta dei danni. Banco Popolare interviene stanziando 20 milioni per finanziamenti alle famiglie e attività commerciali danneggiate

Un albero caduto durante il nubifragio nella zona di borgo Roma

In seguito alla violenta ondata di maltempo che ha colpito, nella notte di mercoledì 27 luglio, la provincia di Verona e il suo capoluogo, il Banco Popolare offre un immediato e concreto supporto a tutti coloro che hanno subito danni, con una serie di interventi “speciali” resi disponibili attraverso le filiali della Banca Popolare di Verona. Si tratta di un'operazione importante e necessaria, stando almeno alle prime impressioni che a 48 di distanza dall'evento si possono facilmente trarre anche a un primo sguardo lungo le vie del centro cittadino e non solo.

Le conseguenze dell'alluvione sono state pesanti, molti negozi hanno ancora la saracinesca abbassata "chiusi per allagamento", mentre le operazioni degli Agenti dei Vigili del Fuoco non sono ancora concluse. Le strade stesse hanno in molti casi subìto ingenti danni strutturali. L'asfalto ha ceduto in via Manin, poco distante dalla centralissima via Roma, rivelando una vera e propria voragine. Ma da via Sottoriva, passando per via dei Mutilati, via XX Settembre, il Quartiere di Veronetta per intero, la zona del Porto San Pancrazio, fino a piazza Garibaldi a San Michele, sono innumerevoli i luoghi dove le ripercussioni e i danni causati dalla pioggia risultano ben visibili e significativi. E intanto, inevitabilmente, monta anche un po' di malumore tra la gente, semplici residenti o commercianti, messi in ginocchio dalla tempesta, ma anche già in passato costretti ad affrontare emergenze a seguito di eventi atmosferici magari nemmeno così violenti.

Non sarà una panacea, ma ecco dunque che l'intervento del Banco sopraggiunge quale buona novella all'indomani del diluvio. In particolare è stato previsto lo stanziamento di uno speciale Plafond di 20 milioni di euro per l’erogazione di nuovi finanziamenti alle famiglie e alle attività commerciali danneggiate dagli agenti atmosferici a condizioni agevolate.  I finanziamenti riguardano, dunque, sia i privati sia le attività  ricettive (alberghi, bar e ristoranti), le attività commerciali, le attività artigianali e le attività agricole.

«Viste le gravi difficoltà che il maltempo ha generato ai cittadini e alle aziende di Verona e della sua provincia, abbiamo deciso di intervenire in maniera tempestiva e concreta. – spiega Leonardo Rigo, Responsabile Imprese della Divisione Banca Popolare di Verona del Banco Popolare – Come già in passato in occasione di simili eventi, anche in quest’occasione vogliamo rimanere a fianco dei nostri clienti, offrendo un aiuto tangibile per superare questo momento complicato». Il Gruppo Banco Popolare è, peraltro, pronto a valutare l’adesione ad ulteriori iniziative di carattere agevolato che dovessero essere attivate su iniziativa e con la partecipazione di Istituzioni ed Enti Territoriali. L’intervento della Banca Popolare di Verona rientra, peraltro, nel modello di servizio rivolto da sempre ai propri clienti. Gli interessati ai finanziamenti potranno rivolgersi a tutte le filiali della Banca Popolare di Verona per acquisire le informazioni utili per aderire alle iniziative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

Torna su
VeronaSera è in caricamento