In tangenziale con la bici di notte: «Non sapevamo come andare a Jesolo»

Due giovani residenti a San Giovanni Lupatoto sono stati intercettati dagli agenti delle Volanti beriche, mentre percorrevano le gallerie della tangenziale sud di Vicenza in direzione Torri di Quartesolo

Immagine generica

«Non sapevamo come andare a Jesolo». Così "candidamente" si sono giustificati due ragazzi residenti a San Giovanni Lupatoto con gli agenti delle Volanti beriche, che li hanno fermati intorno all'una di notte mentre stavano percorrendo in bici le gallerie della tangenziale sud di Vicenza in direzione Torri di Quartesolo, senza illuminazione. 

Come riportano i colleghi di VicenzaToday, i due, uno di origine moldava e l'altro marocchina si sono avventurati lungo via Annecy dove sono sono stati fermati dai poliziotti e accompagnati verso la prima uscita, in Riviera Berica, tutto questo forse dopo essere stati mal "consigliati" dal navigatore e con una certa dose di incoscienza. 
Dopo essere stati multati di 137 euro ciascuno (al minorenne la notifica sarà inviata alla madre) per aver percorso una strada interdetta alle bici e aver viaggiato senza illuminazione, i giovani hanno fatto ritorno a casa. Si spera lungo strade più sicure ed idonee al loro mezzo. 

Potrebbe interessarti

  • Autostima: cos'è e come ci si lavora

  • Sanità, nascono in Veneto i team di assistenza primaria: «Facilitare l'accesso alle cure»

  • Avis Regionale Veneto e Confservizi Veneto: siglata una importante collaborazione

  • Riso: proprietà e ricette salutari

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla SR450, tre ragazzi investiti da un'auto: due 20enni morti

  • Trattore si ribalta e non gli lascia scampo: morto un agricoltore

  • Cadavere trovato nel canale "Menaghetto": la donna è stata identificata

  • Stroncata da una malattia durante una vacanza: 17enne muore in Grecia

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 19 al 21 luglio 2019

  • Incidente in moto sull'A22 all'uscita per Affi: un morto e un ferito grave

Torna su
VeronaSera è in caricamento