Seconda vittoria in campionato per la Calzedonia che passa a Padova

Ancora una volta, però, c'è stato bisogno di un tie-break. Birarelli: "Siamo stati imprecisi in alcune fasi di attacco ma sono due punti importanti"

(foto PadovaOggi)

Il derby veneto della della Superlega di volley maschile lo vince la Calzedonia Verona, ma per avere la meglio su Padova alla Kioene Arena c'è stato bisogno di un tie-break ieri sera, 29 ottobre. Una partita tirata, difficile, ma vinta dai veronesi grazie alla loro determinazione, alla precisione in ricezione e ai muri.

Davanti ai suoi ex tifosi, il gialloblu Maar ha cominciato subito bene l'incontro guidando i suoi compagni alla vittoria nel primo set per 20-25. Nel secondo parziale, sale l'efficacia della ricezione padovana e con un servizio più preciso i locali pareggiano il conto set vincendo per 25-22.

Gli ace di Pajenk e Jaeschke aiutano e molto la Calzedonia Verona nel terzo set dove a dominare è stato l'equilibrio. I gialloblu vincono 21-25 e partono bene anche nel quarto parziale dove però è un altro ex a salire in cattedra. È grazie a Randazzo, infatti, che Padova ritrova la parità sul 14-14. Si prosegue punto a punto e nel finale, ai vantaggi, i punti di Nelli e Cirovic portano entrambe le squadre al set di spareggio.

Nel quinto set, Verona ha una marcia in più, ma sul 9-14 non riesce a chiudere l'ultimo punto. Serve un muro su Randazzo per il definitivo 12-15.

È stata una gara giocata sul filo della tensione, in cui la tecnica a volte è andata in secondo piano - ha commentato a fine gara Emanuele Birarelli - Rispetto al solito, abbiamo lavorato meglio sulla correlazione muro-difesa. Purtroppo siamo stati imprecisi in alcune fasi di attacco ma sono due punti importanti.

Kioene Padova – Calzedonia Verona 2-3

Kioene Padova: Polo 10, Nelli 12, Cirovic 16, Volpato 7, Travica 4, Randazzo 23, Balaso (L); Sperandio, Koprivica 2. Non entrati: Peslac, Gozzo, Scanferla, Premovic. Coach: Valerio Baldovin.

Calzedonia Verona: Pajenk 19, Stern 23, Birarelli 9, Maar 7, Spirito 2, Jaeschke 20, Pesaresi (L); Mengozzi, Marretta 4. Non entrati: Paolucci, Frigo (L), Grozdanov, Manavinezhad. Coach: Nikola Grbic.

Arbitri: Santi-Vagni.

Spettatori: 2.041.

MVP: Thomas Jaeschke.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 13 al 15 settembre 2019

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

Torna su
VeronaSera è in caricamento