Festa grande al Bacanal del Gnoco. In migliaia partecipano alla sfilata dei carri

Venerdì gnocolar riuscitissimo per le vie di Verona. A guidare il corteo il sindaco Tosi a cavallo, che ha ringraziato le tante persone che continuano a tenere viva questa antica tradizione

L'evento del giorno a Verona non ha deluso gli amanti del Carnevale. La tradizionale sfilata dei carri del venerdì gnocolar, oggi 5 febbraio, è stata una grandissima festa popolare, con la partecipazione di migliaia di persone.

Una giornata perfetta a partire dal meteo, con il sole che ha scaldato l'aria fin dal mattino. E prima della sfilata il record positivo delle rimozioni delle auto. La Municipale ne ha dovute togliere soltanto tre dal percorso. 

Il sindaco Flavio Tosi ha prima ricevuto le maschere a Palazzo Barbieri e poi ha guidato a cavallo la sfilata, ringraziando con queste parole: "Il mio più grande ringraziamento va al Comitato del Carnevale veronese e alle maschere, per la passione con la quale portano avanti una delle tradizioni più antiche della città. Una tradizione frutto di una lunga storia di impegno di tanti che hanno sempre creduto in questa festa e nella necessità di tramandarne significati ed importanza nel tempo". 

Il Carnevale di Verona infatti risale al 1531 ed è nato come ricordo di un'insurrezione popolare scoppiata nel quartiere San Zeno a seguito di una carestia. Un'insurrezione sedata non con la violenza, ma con la generosità di molti cittadini che aiutarono a sfamare i più poveri. 

E ha fatto bella mostra di sé il Re del Carnevale, la maschera di Papà del Gnoco, quest'anno indossata da Paolo Fabrello che, come promesso, ha sfilato insieme ad una cortigiana sulla sedia a rotelle, sua figlia Alice.

Festosissimo il corteo e innumerevoli le maschere. Non potendo usare la schiuma spray i ragazzi si sono tirati anche la farina oltre che i coriandoli. Le musiche hanno sempre tenuto alta l'allegria. Belli e originali i carri dove non sono mancati riferimenti all'attualità e alla politica, in particolare Salvini in versione ruspa oppure a cavallo del leone di San Marco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • "Strage di Santa Lucia" a Sommacampagna: il disastro aereo in località Poiane

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento