Ragazze attirate con annunci di lavoro online e poi violentate, indagini a Verona

È stato arrestato e portato in carcere l'uomo che nel luglio scorso violentò una giovane straniera a Mestre dopo averla drogata. Ora le indagini della polizia si spostano in altre città, tra le quali Verona, dove si sospetta che l'arrestato abbia svolto altri "colloqui di lavoro"

L'arrestato con l'accusa di stupro ai danni di una giovane di origine lettone a Mestre il 15 luglio scorso

Fu una notte terribile per l'allora 30enne ragazza di origine lettone e per il suo fidanzato che nel corso di alcune lunghissime ore non era più riuscito a contattarla. Era il 15 luglio dell'estate scorsa e la giovane si era recata a Mestre per un colloquio di lavoro, dopo aver svolto una prima selezione a Verona, in risposta ad un annuncio su internet per l'impiego di hostess.

Dopo i colloqui il presunto datore di lavoro e la vittima si erano trovati a cena in un ristorante, qui l'arrestato Andrea Campana di 46 anni avrebbe versato del Rivotril nel bicchiere della ragazza. Si tratta di una sostanza molto potente, appartenente alla classe delle nitrobenzodiazepine, in grado di far perdere i sensi a chiunque. In seguito era scattata la violenza sessuale in auto ai danni della giovane narcotizzata, la quale al risveglio non ricordava pressoché nulla. Portata al pronto soccorso i medici riscontrarono gli abusi, oltre alle tracce di benzodiazepine nelle urine.

Da qui si svilupparono le minuziose indagini condotte dalla squadra mobile di Trieste che nella persona del suo dirigente Giovanni Cuciti, quest'oggi, ha lanciato un appello rivolto a chiunque fosse entrato in contatto con l'uomo appena arrestato a Roma dove aveva il suo domicilio. Sì, perché il sospetto principale è che Andrea Campana non fosse affatto al suo primo "colloquio di lavoro", anzi si suppone che il 46enne nato in Germania, avesse metodicamente messo in piedi di volta in volta numerose società fasulle con l'obiettivo preciso di effettuare dei casting di hostess.

Addirittura lo stesso 15 luglio, la 30enne lettone non fu con ogni probabilità l'unica ragazza incontrata. Gli inquirenti al momento stann