Stuprò una ragazza in aperta campagna: condannato a 7 anni di carcere

La vicenda risale alla sera del 24 ottobre 2014, quando una giovane della provincia di Padova si recò a Villa Bartolomea su consiglio di alcuni amici, dove incontrò alcune persone, tra le quali il suo aguzzino

La sera del 24 ottobre 2014, violentò una 29enne della provincia di Padova nelle campagne della Bassa per poi darsi alla fuga, ma i carabinieri del Norm di Legnago, coordinati da luogotenente Mauro Tenani riuscirono a rintracciarlo e ad arrestarlo, ed ora per lui è arrivata anche la condanna. 
Bouchaib Graich, nato in Marocco il 10 maggio 1987, dovrà scontare 7 anni di carcere. Questa la sentenza emessa dal giudice Sandro Sperandio, che ha sposato in pieno la linea del pm Bianca Rinaldi. 

Quella sera il magrebino incontrò per caso la sua vittima, giunta nel paese della Bassa veronese su consiglio di amici, per recarsi in un locale. La ragazza fece amicizia con alcune persone, tra le quali era presente il suo aguzzino, con cui si fermò a bere qualcosa fino a tarda notte nei giardinetti pubblici. A fine serata la giovane, in stato confusionale, si è poi risvegliata nella propria auto bloccata in un fossato e Bouchaib alla guida, che poi l'ha tirata fuori dal veicolo e violentata. 
La 27enne ad un certo punto è riuscita a sfuggire alle grinfie dell'uomo, che è scappato, e a trovare riparo in un'abitazione vicina. 
Il criminale poi è stato arrestato quello stesso Natale per essersi introdotto in casa di un'anziana invalida. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Tir a San Massimo e polemiche, l'Ass. Polato: "Benini fa del teatro inutile e irrispettoso"

  • Cronaca

    Raduno carabinieri e "Mobility Day": città blindata e modifiche alla viabilità urbana

  • Cronaca

    Bocciata dalla Consulta la legge regionale sul Veneto "minoranza linguistica"

  • WeekEnd

    Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 20 al 22 aprile 2018

I più letti della settimana

  • Domato l'incendio di Povegliano, tecnici Arpav al lavoro: "State in casa con le finestre chiuse"

  • Incendio in una ditta per la gestione dei rifiuti: massiccio intervento dei pompieri

  • Quattro medici di Verona inseriti nella lista dei trenta migliori di tutta Italia

  • Tragico scontro nelle strade di Bussolengo: morto sul posto un motociclista

  • Muore dopo un intervento al ginocchio eseguito a Negrar. Aperta un'indagine

  • Incendio a Povegliano, mezza provincia a finestre chiuse: "A scuola niente ricreazione"

Torna su
VeronaSera è in caricamento