Il dottor Serpelloni dell'Ulss9 lancia l'allarme droga tra i giovani: attenzione alle sintetiche

La più diffusa resta la marijuana, ma spaventano gli effetti di droghe come il Fentanyl

Cocaina - immagine d'archivio

Il dottor Giovanni Serpelloni, direttore del Dipartimento dipendenze dell’Ulss 9, lancia l'allarme "droga" tra i giovani veronesi. Secondo uno studio da lui condotto e i cui dati sono stati riportati in questi giorni dal quotidiano Corriere del Veneto, sarebbe addirittura il 30% dei ragazzi a fare uso o ad aver fatto uso di sostanze stupefacenti.

I dati sono il frutto di un'indagine, condotta attraverso un test completamente anonimo, svoltasi durante l'ultimo anno scolastico su un campione di 1.988 studenti di età compresa tra i 13 e i 19 anni. Tra le droghe che i giovanissimi paiono prediligere resta in cima alla classifica la marijuana, indicata dal 52% di coloro che hanno dichiarato di far uso o aver fatto uso di droghe. Segue poi l'hashish al 7,1%, ma anche la cocaina al 5,5%.

Un capitolo a parte che desta tutta la preoccupazione del professor Serpelloni e non solo, meritano le cosiddette nuove droghe sintetiche, il cui acquisto è spesso reso possibile attraverso internet. Sostanze ancora tutte da studiare, i cui effetti nocivi sono comunque fuori discussione. Tra queste vi è il Fentanyl, un oppioide sintetico che negli Usa (90mila morti in un anno) e nel mondo ha già fatto diverse vittime. Osservata speciale per quanto riguarda il tasso di mortalità, resta poi sempre l'eroina, anche se nello studio veronese non si registrano casi di utilizzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Misure straordinarie a Verona per il Coronavirus: «Nessun allarme»

Torna su
VeronaSera è in caricamento