Arrestato in stazione con oltre 2 chili di marijuana: andava a Bolzano

È arrivato allo scalo di Porta Nuova da Padova per salire su un altro treno diretto in Trentino, ma gli agenti della Polfer lo hanno fermato per un controllo, decidendo poi di approfondire le verifiche

Arrivato alla stazione di Porta Nuova da Padova, doveva prendere un altro treno per dirigersi a Bolzano, quando è stato arrestato dalle forze dell'ordine per traffico e detenzione illeciti ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Era la serata di venerdì 24 agosto e gli agenti della Polizia di Stato del Settore Operativo di Verona Porta Nuova stavano svolgendo il consueto servizio di vigilanza, quando hanno individuato Abdul Ghafar, 38enne cittadino pachstano residente a Bolzano, che con un trolley di colore verde mimetico si stava accigendo a prendere il treno diretto verso il Trentino, dopo essere arrivato dal capoluogo patavino nella città scaligera. Come moltissimi altri viaggiatori in transito, l'uomo è stato sottoposto a controllo dalla Polfer, la quale ha potuto accertare che i suoi documenti erano in regola. Tuttavia il 38enne, secondo quanto riferito dalle forze dell'ordine, avrebbe mantenuto un atteggiamento insofferente, dichiarando anche di doversi allontanare immediatamente per salire sul convoglio. 
Il suo comportamento ha così convinto i poliziotti a svolgere verifiche più approfondite, che hanno subito dato i loro frutti. Nel bagaglio dello straniero infatti è stato rinvenuto un grande involucro di cellophane, della dimensione di ben 35 x 25 centimetri, con all’interno un blocco unico e compresso di infiorescenze di marijuana del peso totale di 2 chili e 120 grammi.

Gli accertamenti effettuati nell’immediatezza avrebbero inoltre permesso alla Polfer di appurare come il trafficante si fosse recato a Padova per rifornirsi di una tale ingente quantità di stupefacente e alimentare una consistente attività di spaccio anche oltre il Brennero.

Nella mattinata di lunedì il 38enne è comparso davanti al giudice che, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto la custodia cautelare in carcere e rinviato l’udienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

  • Ladri acrobati si arrampicano fino al quinto piano e svaligiano l'appartamento

  • Braccato dai carabinieri per il tentato omicidio della fidanzata, si dà fuoco

  • Vivevano alle spalle della coppia e facevano prostituire la donna: arrestati

  • Folle inseguimento, poi fuga a piedi: carabinieri sulle tracce di una banda di ladri

  • Due semafori abbattuti da auto: sanzionati un uomo e neopatentata positiva all’etilometro

Torna su
VeronaSera è in caricamento