Stato di attenzione indetto dalla Protezione Civile: neve e gelate in tutto il Veneto

Dichiarata la "fase operativa di attenzione" su tutta la regione, dalle ore 16:00 di giovedì 12 alle ore 10:00 di sabato 14 gennaio con clima particolarmente rigido che favorirà la formazione e la persistenza di ghiaccio

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha dichiarato lo stato di attenzione, considerata la situazione meteorologica attesa sul territorio regionale veneto che prevede tra giovedì 12 sera e venerdì 13 sera precipitazioni anche diffuse, con nevicate in montagna e a quote collinari; in pianura andamento irregolare con fasi di neve, neve mista a pioggia e pioggia. Lo stato di attenzione scatta dalle ore 16 di oggi, giovedì 12 gennaio, e proseguirà fino alle 10 di sabato 14 gennaio.

La neve sarà più probabile nella serata di giovedì/inizio di venerdì (accumuli molto scarsi) e poi nella seconda parte di venerdì, quando si potranno avere anche dei rovesci nevosi con possibili accumuli di alcuni centimetri. Probabile formazione di ghiaccio al suolo, specie nella serata di giovedì e poi nella notte tra venerdì e sabato.

Al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del Sistema Regionale di Protezione Civile, per nevicate e gelate è stata dunque dichiarata la Fase operativa di Attenzione estesa a tutta la Regione. La Protezione Civile segnala inoltre che il clima particolarmente rigido, anche dopo l’evento nevoso, favorirà la formazione e la persistenza di ghiaccio. Un appello particolare viene dunque rivolto agli Enti in indirizzo per ogni opportuna azione di vigilanza e prevenzione in ordine ai fenomeni segnalati e agli eventuali effetti attesi sul territorio: "In considerazione della prevista formazione di ghiaccio, si raccomanda agli enti gestori delle infrastrutture stradali e ferroviarie di assumere ogni iniziativa atta a garantire la funzionalità e la sicurezza della viabilità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento non è attivata la sala operativa di Coordinamento Regionale in Emergenza (Co.R.Em.). È in ogni caso attivo il servizio di reperibilità al Numero Verde 800 990 009 per la segnalazione di ogni eventuale situazione di emergenza. Gli Enti in indirizzo sono tenuti a comunicare il recapito di reperibilità h24 attivato. La Protezione Civile Regionale, anche attraverso il proprio Centro Funzionale Decentrato, continuerà a seguire l’evoluzione dell’evento e comunicherà tempestivamente ogni eventuale sviluppo negativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Coronavirus: tre i nuovi casi positivi in Veneto e due i morti, un decesso è a Verona

  • Mistero a Cerea, scoperti 17 morti in cimitero sepolti senza autorizzazione

Torna su
VeronaSera è in caricamento