Colpi di pistola a Santa Lucia: una compravendita avrebbe scatenato la lite

Gli accertamenti della Polizia di Stato, intervenuta sul posto non appena è scattato l'allarme, avrebbe dato vita a questa ipotesi: le indagini però proseguono per fare maggiore chiarezza sull'intera vicenda

La zona in cui è avvenuto il fatto - Foto Google Maps

Proseguono le indagini della Polizia di Stato su quanto avvenuto nel quartiere di Santa Lucia, a Verona, intorno alle 18 di martedì, quando un uomo ha sparato all'indirizzo di un'altra persona, che è stata poi portata all'ospedale di borgo Roma. 

Ad aprire il fuoco, all'altezza del civico 87 di via Villafranca, è stato un 46enne residente in provincia di Verona e di professione guardia giurata, che ha colpito, all'avambraccio e alla schiena, un 41enne di etnia nomade, anche lui residente nella zona scaligera. 
La prima segnalazione pervenuta alla centrale operativa della Questra, è stata quella di un residente che affermava di aver udito dei colpi d’arma da fuoco, così sul posto sono state dirottate le pattuglie delle Volanti, raggiunte poco dopo dagli agenti della Squadra Mobile, della Polizia Scientifica e dalle Unità Operative di Pronto Intervento. 

Una volta identificato chi aveva sparato, gli investigatori hanno dato il via agli accertamenti per fare chiarezza sulla vicenda: una prima ricostruzione, farebbe presumere ad una diatriba sorta in merito ad una compravendita di alcuni oggetti di valore, evidentemente non andata a buon fine.

I rilievi della Polizia Scientifica hanno confermato che i colpi sono stati esplosi contro l’auto sulla quale il 41enne, con l’aiuto di un complice, si è dato alla fuga per poi raggiungere, viste le ferite riportate, l’ospedale di Borgo Roma dove ha ricevuto le prime cure. 

Gli agenti, in queste ore, hanno raccolto le dichiarazioni delle parti coinvolte e dei testimoni dell’accaduto al fine di ricostruire la vicenda, che è ora al vaglio dell’autorità giudiziaria.

All’esame degli inquirenti anche il materiale sequestrato: l’arma da fuoco utilizzata dalla guardia giurata, il suo telefono cellulare, i bossoli rinvenuti sul luogo della sparatoria e l’auto con la quale il ferito ha raggiunto il Pronto Soccorso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 13 al 15 settembre 2019

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente in scooter a Malcesine: muore travolto da un autobus dopo la caduta

Torna su
VeronaSera è in caricamento