Si siede sulla panchina dopo la partita di tennis e viene stroncato da un infarto

Silvano Danzi, 68 anni, aveva appena concluso il doppio con gli amici e si sera accomodato per riposare ma in quel momento il cuore ha ceduto. Tempestivi i soccorsi dei presenti e del medico dell'impianto di Arbizzano ma per lui non c'è stato nulla da fare

Grande appassionato di campi in terra rossa, Silvano Danzi, 68 anni veronese, è stato stroncato da un infarto domenica mattina, allo Sporting club di Arbizzano, dopo un doppio con gli amici. Il 68enne, pensionato, finito il match si è seduto su una panchina di fronte al campo ed ha accusato un malore. È stato subito soccorso da altri frequentatori del club e da un medico cardiologo: prima che arrivasse l'ambulanza che lo ha portato all'ospedale di Negrar, uno degli assistenti bagnini ha provato a rianimarlo con un defibrillatore, ma non c'è stato niente da fare.
I parenti raccontano, al quotidiano L'Arena, che Silvano era già stato colto da un primo infarto a 30 anni e a 33 gli erano stati impiantati tre bypass. Si teneva però sempre controllato e la sua passione per il tennis lo spingeva a fare dell'attività fisica. 

Danzi inoltre era amico di Alberto Castagnetti, allenatore di Federica Pellegrini, di cui scoprì il cadavere il giorno della sua morte insieme alla moglie dello stesso Castagnetti, Isabella. Da allora l'aveva sempre accompagnata agli eventi in memoria del marito, come racconta L'Arena, con cui aveva in comune la passione per il tennis.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto "vola" su altre due vetture a Pescantina in un parcheggio: spunta l'ipotesi della rissa

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato nel piazzale

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Veronese violentata dopo una serata al Mascara, arrestato il branco

Torna su
VeronaSera è in caricamento