Siccità, la situazione dell'Adige resta grave nonostante le piogge di aprile

Nel veronese sono caduti tra i 20 e i 75 millimetri di acqua che ha alleggerito il peso del problema, ma non lo ha risolto. E la Regione è pronta a chiedere lo stato di calamità

Le piogge cadute in questa ultima settimana hanno migliorato leggermente la situazione riguardante la siccità in Veneto e nel veronese. Secondo i dati raccolti dall'Arpav l'intensa perturbazione che ha interessato la regione tra mercoledì 26 e venerdì 28 aprile è stata la più importante degli ultimi due mesi.

"Le precipitazioni totali cadute in questi ultimi giorni di aprile hanno contribuito in maniera determinante ad attenuare la situazione di deficit pluviometrico accumulatosi negli ultimi mesi", scrive Arpav in una nota dove però i dati disegnano un quadro ancora problematico. È vero che nel veronese, in questo mese di aprile, sono caduti dai 20 (nelle zone pianeggianti) ai 75 (nelle zone montuose) millimetri di pioggia, ma la portata dell'Adige è ancora deficitaria e questo colpisce in particolar modo l'agricoltura, tanto che l'assessore veneto Pan è pronto a chiedere lo stato di calamità.

"L'argomento è all’ordine del giorno della prossima seduta della commissione politiche agricole a Roma, il 3 maggio - ha dichiarato Pan - Al tavolo romano chiederò con forza un intervento ministeriale inteso a riconoscere lo stato di calamità e a rendere disponibili le necessarie risorse in deroga al piano assicurativo nazionale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Regione Veneto dunque si muove, ma come tutti ha la testa anche rivolta verso il cielo, nella speranza che anche a maggio si verifichino precipitazioni che alleggeriscano un po' il peso di questa grave siccità. In questo ultimo fine settimana di aprile, di piogge nel veronese non se ne prevedono. Domani, 1 maggio, il meteo sarà più variabile con possibilità di precipitazioni a partire dal pomeriggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • Cardiologia di Verona verso il futuro: impiantato il primo pacemaker invisibile

  • 'Ndrangheta a Verona, blitz della polizia: 23 arresti e 3 obblighi di firma

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Esce di strada da solo, inutili i soccorsi: morto motociclista dopo l'incidente

  • Covid-19: un tampone positivo e un decesso nel Veronese, ma i dati restano positivi

Torna su
VeronaSera è in caricamento