Senzatetto pestato e dato alle fiamme? Sarà il referto medico a fare luce

Vasile Todirean, il clochard rinvenuto lunedì mattina alla stazione di Villafranca, si trova ora ricoverato all'ospedale di borgo Trento. Sul fatto sta indagando la polizia, che attende di conoscere il responso dei medici sulle ferite da lui riportate

I rilievi della Polizia alla stazione di Villafranca

Le indagini vanno avanti e nessuna pista può ancora essere esclusa, ma sembra piano piano farsi largo l'ipotesi che si tratti di un'aggressione quella compiuta ai danni di Vasile Todirean, il clochard di 42 anni, di origini romene, che nella mattinata di lunedì è stato ritrovato poco prima delle 7 del mattino riverso per terra alla stazione di Villafranca, tumefatto ed ustionato. 

Ad avvistarlo per primi sul marciapiede dell'ex magazzino ferroviario sarebbero stati i macchinisti della linea Mantova - Verona: lo hanno notato riverso a terra, poco lontano da dove era solito riposare, rantolante. È scattato così l'allarme e quando gli uomini del 118 sono arrivati sul posto, hanno subito notato le ferite sul volto (dove verranno poi riscontrate le fratture) e le ustioni di II° e III° grado, presenti dall'addome in giù. Portato in codice rosso all'ospedale Magalini, è stato subito ricoverato in Rianimazione e verso le 18 è stato trasferito nello stesso reparto del Polo Confortini, dove ora si trova in stato di coma. 

Nel frattempo sulla vicenda indagano gli uomini della Questura di Verona. Oltre alla Polfer, sul posto è stata inviata la Polizia scientifica e la Squadra Mobile, che hanno iniziato subito a setacciare la zona alla ricerca di ogni indizio utile a chiare quanto accaduto. Sono stati acquisite le registrazioni delle telecamere della zona, per capire almeno se il 42enne fosse da solo o in compagnia, mentre al momento non risultano esserci testimonianze utili alle forze dell'ordine. La polizia infatti sta cercando di ricostruire l'accaduto, partendo dalle ore precedenti al fatto e dai contatti che il senzatetto può aver avuto in quella tragica serata, che vedeva Villafranca ospitare l'ultima serata del Rock the Castle. Le fasce orarie del termine del concerto e della presunta aggressione però non coinciderebbero, dal momento che gli inquirenti ipotizzano che il tutto sia avvenuto ben dopo l'uscita del pubblico dal castello scaligero. 
A dare certezze agli investigatori nelle prossime ore dovrebbe essere il personale medico dell'ospedale: l'esame delle ferite infatti dovrebbe aiutare a capire se si è effettivamente trattato di un episodio di violenza o accidentale (pista che non è mai stata esclusa, considerando anche il fatto che il clochard in quel frangente si sarebbe trovato in stato di ebbrezza). 
Stando alle prime indiscrezioni, le prime valutazioni dei medici confermerebbero l'ipotesi dell'aggressione, ma occorrerà attendere il referto ufficiale per fugare ogni dubbio sull'accaduto. 
 

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 16 al 18 agosto 2019

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

Torna su
VeronaSera è in caricamento