Giro di prostituzione in Trentino, le ragazze venivano anche da Verona

Scoperte dai carabinieri due case di appuntamenti a Mezzolombardo e a Trento. Arrestati tre italiani e tre cinesi

(Foto di repertorio)

I carabinieri di Trento hanno arrestato sei persone per favoreggiamento della prostituzione. L'indagine, raccontata da TrentoToday, coinvolge anche le province di Milano ed Imperia, oltre a quella trentina, e avrebbe fatto emergere un giro che poteva fruttare anche 20mila euro al mese, con prostitute cinesi che cambiavano di frequente e che provenivano anche da Verona, da Genova e da Prato.

Le case di appuntamenti indicate dai carabinieri sono due, una a Mezzolombardo e una a Trento. Gli arrestati sono due donne cinesi, un uomo cinese e tre uomini italiani. Le due donne cinesi avrebbero avuto il compito di gestire le case di appuntamenti e le ragazze. L'uomo cinese avrebbe invece tenuto i rapporti con Milano e periodicamente sarebbe passato a riscuotere i guadagni.
I tre italiani sono due trentini, un 50enne e un 70enne, che avrebbero fatto da prestanome per l'affitto degli appartamenti ed avrebbero avuto anche il compito di tuttofare. Mentre il terno arrestato è un 45enne di Sanremo, il quale avrebbe dovuto pubblicizzare l'attività illecita su internet attraverso degli annunci.

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

  • La donna non cede al ricatto e lui pubblica sui social le sue immagini "hot"

Torna su
VeronaSera è in caricamento