Giro di prostituzione in Trentino, le ragazze venivano anche da Verona

Scoperte dai carabinieri due case di appuntamenti a Mezzolombardo e a Trento. Arrestati tre italiani e tre cinesi

(Foto di repertorio)

I carabinieri di Trento hanno arrestato sei persone per favoreggiamento della prostituzione. L'indagine, raccontata da TrentoToday, coinvolge anche le province di Milano ed Imperia, oltre a quella trentina, e avrebbe fatto emergere un giro che poteva fruttare anche 20mila euro al mese, con prostitute cinesi che cambiavano di frequente e che provenivano anche da Verona, da Genova e da Prato.

Le case di appuntamenti indicate dai carabinieri sono due, una a Mezzolombardo e una a Trento. Gli arrestati sono due donne cinesi, un uomo cinese e tre uomini italiani. Le due donne cinesi avrebbero avuto il compito di gestire le case di appuntamenti e le ragazze. L'uomo cinese avrebbe invece tenuto i rapporti con Milano e periodicamente sarebbe passato a riscuotere i guadagni.
I tre italiani sono due trentini, un 50enne e un 70enne, che avrebbero fatto da prestanome per l'affitto degli appartamenti ed avrebbero avuto anche il compito di tuttofare. Mentre il terno arrestato è un 45enne di Sanremo, il quale avrebbe dovuto pubblicizzare l'attività illecita su internet attraverso degli annunci.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Veronese violentata dopo una serata al Mascara, arrestato il branco

  • Volotea, due nuove rotte dal Catullo e l'offerta biglietti sfiora il milione

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

Torna su
VeronaSera è in caricamento