venerdì, 25 aprile 10℃

Piazza Brà interdetta dai vigili, giochi d'acqua "trasferiti" all'Arsenale

Comincia finalmente l'estate per tanti ragazzi veronesi, con un tradizionale tuffo che le varie generazioni di studenti si guardano bene dall'interrompere

Andrea Gruberio 9 giugno 2012

Fontana di piazza Brà blindata, presidiata dai vigili urbani. Niente da fare, quest'anno niente bagno goliardico per gli studenti. O forse no.

Niente festeggiamenti per la fine dell'anno scolastico? I ragazzi non demordono: "L'anno scorso si poteva", si grida.
E ancora "Ma a Tosi la multa l'avete fatta?". I ragazzi alludevano al tuffo nella fontana che il sindaco aveva fatto in occasione della promozione dell'Hellas in serie b. I vigili rispondono con il classico: "Mi fornisca le generalità". All'improvviso quattro ragazze compiono un vero e proprio gesto di ribellione prendendo la rincorsa e lanciandosi nella fontana dando dei "conigli" agli altri ragazzi. Subito gli agenti si mobilitano e vengono inseguite e multate.

La situazione potrebbe degenerare, così i ragazzi decidono di spostarsi al laghetto dell'Arsenale. E qui finalmente i festeggiamenti possono avere inizio. Comincia finalmente l'estate per tanti ragazzi veronesi, con un tradizionale tuffo che le varie generazioni di studenti si guardano bene dall'interrompere.

Annuncio promozionale

studenti

Commenti