Scontri prima di Napoli-Hellas Verona, escono dal carcere quattro ultras

Lo scorso 15 gennaio ne erano stati incarcerati cinque. Due di questi finiranno ai domiciliari, gli altri due sono stati sottoposti all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

(Foto di repertorio)

In cinque erano finiti in carcere per l'agguato avvenuto il 6 gennaio 2018 prima della partita tra Napoli ed Hellas Verona. Cinque ultras partenopei accusati di aver preso parte alle violenze indirizzate ai tifosi gialloblu, arrivati nel capoluogo campano in treno e diretti al San Paolo per godersi la partita. Solo l'intervento della polizia evitò che le due tifoserie entrassero in contatto.

Ora, quattro di questi ultras sono stati scarcerati, come riporta la redazione di NapoliToday. Per due di questi tifosi sono stati disposti gli arresti domiciliari per un altro episodio di violenza. I due avrebbero, infatti, inseguito ed aggredito dei tifosi romanisti atterrati a Napoli dopo la partita di Champions League a Barcellona. Gli altri due tifosi scarcerati sono stati sottoposti all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
Sul quinto, che al momento resta in carcare, deciderà domani, 30 gennaio, il tribunale.

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • La clinica San Francesco riconosciuta dalla regione Veneto come “struttura di riferimento per la chirurgia robotica ortopedica”

  • Mercato immobiliare sul Lago di Garda: Peschiera al primo posto

  • Memoria olfattiva: come risvegliare i ricordi

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 16 al 18 agosto 2019

  • Due persone investite da due diversi treni sulla linea Verona - Brescia

  • Prima il boicottaggio, poi la manifestazione contro Polunin in Arena

  • Donna fermata mentre va al lavoro da un giovane che le mostra i genitali

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Travolto in bici da un'auto, inutili i soccorsi del 118: muore sul posto

Torna su
VeronaSera è in caricamento