Scaldabagno difettoso, famiglia rischia grosso

L'intossicazione ha reso necessaria una terapia con camera iperbarica

Scaldabagno difettoso, famiglia rischia grosso
Momenti di paura ieri notte in zona Stadio. La causa è stata un malfunzionamento di un vecchio scaldabagno a gas. È successo in via negrelli: era da poco passata la mezzanotte quando al 118 è arrivata una segnalazione di intervento da parte di una famiglia di 4 persone. Papà mamma e due bambini,  di 12 e 9 anni, accusavano i sintomi di avvelenamento da monossido di carbonio.

L’intervento di Verona Emergenza è stato tempestivo e provvidenziale, anche nell’allertare i Vigili del Fuoco che hanno provveduto alla messa in sicurezza dell’appartamento. Le operazioni si sono svolte con rapidità, evitando così il peggio. La famiglia è stata portata subito all’ospedale di Borgo Trento per gli accertamenti del caso.

Le prime cure somministrate hanno messo in evidenza la necessità di sottoporre i quattro ad una temporanea esposizione in una camera iperbarica. La famiglia è stata quindi trasferita all’ospedale di Villafranca per essere sottoposta alla terapia di ossigenazione iperbarica per saturare il corpo col 100 percento ossigeno puro attraverso pressioni admosfericas elevati per trattare l’avvelenamento per monossido di carbonio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Ospedali di Borgo Trento e di Negrar al top in Veneto per il tumore al seno

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • In arrivo il nuovo centro di distribuzione di Amazon al confine con Verona

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

Torna su
VeronaSera è in caricamento