Emergenza contagi, il sindaco Sboarina: «Essenziale il rispetto delle regole nei supermercati»

Il primo cittadino di Verona lancia poi un appello contro gli "sciacalli" delle mascherine protettive: «Affidatevi solo ai canali ufficiali»

 

«È stata una giornata di tanti controlli anche oggi, centinaia di controlli, alcune persone sono state sanzionate, ma ho potuto io stesso appurare che molte aree verdi e tanti parchi erano praticamente deserti. Questo significa che il messaggio che abbiamo voluto mandare con la nuova ordinanza ha colpito nel segno». Così il sindaco di Verona Federico Sboarina in serata ha commentato la giornata appena trascorsa, sottolineando ancora una volta l'importanza di restare a casa per evitare il propagarsi del contagio.

Lo stesso primo cittadino scaligero ha quindi ribadito l'importanza del rispetto delle regole all'interno dei supermercati dove, necessariamente, molta gente si reca a fare la spesa: «I titolari dei supermercati devono essere scientifici nel garantire il rispetto delle norme, per la sicurezza dei dipendenti e dei clienti, con mascherine, guanti, il contingentamento degli ingressi, distanze di sicurezza, è fondamentale».

Infine, il sindaco Sboarina ha voluto riservare un appello anche a tutti i cittadini relativamente alle offerte, poco trasparenti, di mascherine e tamponi che, in queste ore, via telefono o porta a porta si vanno moltiplicando: «Non date retta ad alcuno, seguite solo i canali ufficiali, - spiega Sboarina - quindi il Comune, la Regione, il governo, la protezione civile e la Ulss che direttamente o tramite gli organi di stampa danno le comunicazioni ufficiali, tutto il resto non deve essere preso in considerazione, perché ci sono anche e soprattutto in momenti come questi sciacalli e approfittatori». Il sindaco ha quindi spiegato che nelle prossime ore darà nuove comunicazioni circa la distribuzione delle mascherine protettive "made in Veneto" presentate quest'oggi dal governatore Zaia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento