Solidarietà di editori e bibliotecari contro le censure del sindaco Sboarina

Il nuovo primo cittadino vuole ritirare da biblioteche e scuole comunali i libri che promuovono l'equiparazione della famiglia naturale alle unioni di persone dello stesso sesso