Sorpreso a rubare in casa di anziani, viene rintracciato per la targa

Quando i due residenti sono rientrati, lo hanno sorpreso insieme ad altri due complici mentre rovistava nell'abitazione. Il terzetto allora si è dato alla fuga, ma il particolare è stata immortalato dalle telecamere della zona

Immmagine generica

È scattata nella mattinata di mercoledì, da parte dei carabinieri della stazione di Sossano, in provincia di Vicenza, la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza di un cittadino marocchino di 36 anni, A.T., residente a Legnago e regolare in Italia, ritenuto responsabile di tentato furto aggravato in abitazione. 

Come riportano i colleghi di VicenzaToday, era la tarda mattinata del 20 settembre quando lo straniero, insieme a due complici, un uomo ed una donna in fase di identificazione, si è introdotto nell’abitazione di una coppia di anziani residenti a Val Liona dopo averla scassinata. I padroni di casa però sono rientrati anticipatamente, soprendendo i malviventi mentre mettevano a soqquadro le varie stanze. A quel punto il terzetto ha preferito dileguarsi a bordo di un'auto, la cui targa è stata ripresa dal sistema di videosorveglianza presente nella zona, permettendo così ai militari di accertare che il veicolo era intestato all’indagato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

Torna su
VeronaSera è in caricamento