Ruba alcolici e forno da un locale chiuso ma viene scoperto: 32enne nei guai

I carabinieri di Minerbe, durante il servizio di pattuglia, hanno notato alcuni movimenti strani nei pressi della "Taverna di Eolo", chiusa da più di un anno, e hanno deciso di controllare cosa stesse succedendo

Forse stava facendo rifornimento in visdta delle prossime festività natalizie, ma di certo non deve essere stato contendo quando si è trovato davanti i carabinieri di Minerbe: S.A., ucraino di 32 anni residente a Casale di Scodosia, è stato colto in flagrante dagli uomini dell'Arma, mentre caricava su un'Audi A6 32 bottiglie di alcolici vari (tra i quali grappe e whiskey) rubate poco prima alla birreria-bruschetteria "Taverna di "Eolo", chiusa da circa un anno. 
Le quattro di notte erano da poco passate quando la pattuglia lo ha sorpreso nei pressi del locale di via Roma: i movimenti sospetti hanno spinto i carabinieri a verificare cosa stesse succendendo, notando così il 32enne che, insieme ai liquori, caricava sul veicolo anche un forno a microonde, una scala in alluminio ed alcuni generi alimentari. Un bottino del valore di circa 300 euro, per il quale l'uomo aveva forzato la porta d'ingresso della taverna. 
S.A. quindi è finito in manette con l'accusa di furto aggravato e il giorno successivo, mercoledì mattina, è stato condotto in tribunale a Verona. In possesso di un permesso di soggiorno regolare e con qualche precedente alle spalle, il 32enne ha visto convalidare l'arresto prima di subire una condanna di quattro mesi di reclusione e 200 euro di multa, per poi tornare in libertà. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • Via libera a circoli culturali, baite alpini e parchi divertimento: ma quando riapre Gardaland?

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento