Paura a Roverchiara. Spara verso i suoi familiari e poi si barrica in casa

È successo tutto nel pomeriggio di sabato, ma alla fine i carabinieri lo hanno convinto ad arrendersi pacificamente e tutto si è risolto per il meglio: l'uomo è stato poi affidato al personale medico

Era una situazione estremamente delicata quella che ha portato i carabinieri del Comando Provinciale di Verona ad intervenire a Roverchiara nel pomeriggio di sabato, ma che fortunatamente si è risolta nel migliore dei modi. 

WhatsApp Image 2018-08-05 at 15.51.36 (1)-2

Nel pomeriggio i militari hanno ricevuto la richiesta di aiuto da parte della madre e della zia di un uomo del 1972 che, stando a quanto riferito dall'Arma, avrebbe improvvisamente imbracciato uno dei fucili da caccia a sua disposizione e presenti all'interno della casa sparando un colpo verso i suoi stessi familiari, i quali non sono stati colpiti e avrebbero così lanciato l'allarme. 

WhatsApp Image 2018-08-05 at 15.51.36-2

Giunta dunque la richiesta al 112, i carabinieri sono intervenuti immediatamente, ma l'uomo nel frattempo si era barricato in casa, lasciando detto alla madre che piuttosto che arrendersi si sarebbe fatto uccidere. Come prima cosa i militari di Legnago hanno quindi allontanato i vicini, mentre sul posto sono arrivati anche due negoziatori del Comando Provinciale di Verona, oltre al personale specializzato in interventi ad alto rischio del reggimento carabinieri Laives: il tutto coordinato sul posto dal Comandante Provinciale, il Colonnello Ettore Bramato.

WhatsApp Image 2018-08-05 at 15.51.35 (2)-2

Ci sono volute molte ore e numerosi tentativi di contatti telefonici, ma alla fine l'uomo ha risposto ed iniziato un dialogo con i negoziatori, che hanno csì potuto apprendere le motivazioni del suo gesto, riconducibili anche a difficoltà economiche e familiari.
Alla fine però tutto si è risposto per il meglio e l'uomo è stato portato alla ragione: una volta deposte le armi, è così uscito dall'abitazione. 

In seguito i carabinieri hanno sequestrato 11 fucili da caccia e munizioni varie, mentre il classe 1972 è stato sottoposto alle cure del caso da parte del personale medico intervenuto e trasportato in ospedale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

  • Citrobacter, destino segnato per una bimba infettata a Borgo Trento

  • Forti temporali attesi in Veneto: stato di attenzione anche nel Veronese

Torna su
VeronaSera è in caricamento