Ricercato per i furti in casa commessi da minorenne, viene portato in carcere

I carabinieri di Cologna Veneta hanno rintracciato J.T, classe 1997, dopo alcuni pedinamenti svolti a Roveredo di Guà, che li hanno condotto presso uno stabile luogo di saltuaria dimora di un noto pregiudicato

Sul suo capo pendevano due ordini di carcerazione emessi da altrettanti Tribunali per i Minori e domenica i carabinieri della stazione di Cologna Veneta lo hanno individuato. Si tratta di J.T., classe 1997 nato a Rimini ma di nazionalità croata, senza fissa dimora e con diversi alias, che attraverso anche alcuni servizi di pedinamento eseguiti negli ultimi tempi a Roveredo di Guà, è stato rintracciato dai militari nei pressi di uno stabile luogo di saltuaria dimora di un noto pregiudicato. 

J.T. era il destinatario di un provvedimento di revoca del decreto di sospensione e di ripristino dell’ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Ancona il 12 settembre. Il giovane era stato denunciato il 22 gennaio 2015 per un furto in abitazione di cui è stato ritenuto responsabile, avvenuto il 29 dicembre 2014, durante il quale si era appropriato di documenti, abbigliamento di valore, gioielli ed orologi di pregio.
Sul giovane croato inoltre pndeva anche un ordine di esecuzione pena emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Trento il 14 novembre 2017, in quanto il 17 settembre 2014 era stato denunciato per un altro furto in casa, commesso insieme a due complici, dove erano stati rubati gioielli e altri beni di valore. 

Così, una volta notificati i provvedimenti, i carabinieri hanno accompagnato J.T. presso il carcere di Montoriom, dove dovrà espiare 1 anno e  6 mesi per il primo provvedimento e 11 mesi e 13 giorni per il secondo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento