Dal controllo documenti emerge l'ordine di cattura: ricercato in manette

Doveva espiare una pena di 5 anni e 8 giorni per diversi reati contro il patrimonio e gli agenti delle Volanti lo hanno trovato nella zona di lungadige Capuleti: il 38enne è stato infine portato nel carcere di Montorio

Un semplice controllo dei documenti ha permesso alla Polizia di Stato di individuare un ricercato che doveva scontare la propria pena. 
Nella tarda nottata tra mercoledì e giovedì, nel corso di un servizio ordinario di controllo, gli uomini della squadra Volanti hanno intercettato l'uomo all’altezza di Lungadige Capuleti. Così G.A., 38enne di origine moldava, è stato accompagnato negli uffici di lungadige Galtarossa, in quanto destinatario di un ordine di cattura per l’espiazione di 5 anni e 8 giorni di reclusione. Il provvedimento era stato emesso nel 2015 dal Tribunale di Velletri e si basa su un cumulo di pene per la commissione di diversi reati contro il patrimonio. 
Così il 38enne, dopo le formalità del caso, è stato condotto nel carcere di Montorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento