Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

Sull'uomo 30enne pendeva un mandato d'arresto europeo

Carabinieri di Legnago

Nella giornata di giovedì 21 maggio 2020, nel corso di servizi per il contrasto di furti nelle abitazioni e rapine agli ersercizi commerciali, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Legnago riferiscono di aver controllato un cittadino romeno di 30 anni. Quest'ultimo avrebbe inizialmente destato l'attenzione dei militari e, a seguito delle verifiche, sarebbe risultato destinatario di un MAE, vale a dire un mandato di arresto europeo da parte della Germania, per "furto aggravato in concorso" commesso in quel Paese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sintetizzando, il MAE è uno strumento di cui si avvale il sistema giudiziario europeo attraverso cui vengno semplificate e riconosciute reciprocamente, le procedure tra Paesi appartenenti all'Unione in tema di estradizioni, interrogatori, sequestri ed arresti come in questo caso. Nella tarda mattinata di giovedì, dopo le formalità di rito, il 30enne è stato portato presso la casa circondariale e messo così a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attaccata sotto la sedia, nascondeva una scatola con quasi mezzo chilo di coca

  • Coronavirus: Verona segna ancora il peggior aumento di casi positivi totali in Veneto

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Coronavirus a Verona: 25 nuovi casi e 4 decessi in poche ore, ma diminuiscono i "positivi"

Torna su
VeronaSera è in caricamento