Diffonde il video hard che ritrae l'ex compagno e viene denunciato per diffamazione

Protagonista della vicenda una coppia gay, un componente della quale ha divulgato ad altre persone un filmato intimo e per questo è stato denunciato, patteggiando poi la pena

Un paio di video hard girati da uno dei due uomini che al tempo formavano una coppia, sono finiti al centro di un processo per diffamazione e violazione della privacy. Il rapporto tra i due protagonisti della vicenda, uno dei quali è un cittadino veronese, era iniziato sui social network nel 2016, poi si erano conosciuti di persona e avevano iniziato a frequentarsi. Secondo quanto riportato quest'oggi dal quotidiano L'Arena, i problemi sarebbero nati dopo che la coppia si è lasciata. Uno dei due, infatti, ha divulgato ad amici i video a luci rosse che aveva inizialmente promesso al partner di mantere segreti.

A quel punto lo stesso co-protagonista dei filmati hard è venuto a conoscenza della divulgazione dei video che lo ritraevano. Ovviamente scosso dalla situazione, l'uomo è riuscito dopo una serie di iniziali difficoltà ad entrare in possesso dei filmati e si è presentato con questi in Procura per sporgere denuncia nei confronti dell'ex partner. Durante le indagini si era giunti a un patteggiamento tra il difensore dell'accusato e il pm che aveva richiesto una pena di tre mesi e venti giorni, poi sospesa e commutata in 27.500 euro di multa, e che ieri è stata ratificata dal giudice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Investimento sui binari: circolazione dei treni sospesa sulla Verona-Bologna

  • Braccato dai carabinieri per il tentato omicidio della fidanzata, si dà fuoco

Torna su
VeronaSera è in caricamento