Riapre la Funivia di Malcesine con tantissime novità tutte da scoprire

Cerimonia di riapertura dell'impianto quest'oggi, in seguito alla revisione ordinaria. Sono state illustrate le novità di biglietti e abbonamenti anche per gli skipass

Immagine di repertorio

È partita oggi la stagione invernale 2016-17 della funivia di Malcesine, con la riapertura dell’impianto dopo la revisione ordinaria prevista per i 15 anni di attività delle cabine interamente rotanti. Alla cerimonia di avvio erano presenti: il presidente Daniele Polato e tutto il cda, il direttore della Funivia Enrico Luigi Boni, i soci Antonio Pastorello/Provincia di Verona, Nicola Marchesini/sindaco Malcesine e Andrea Prando/Camera di Commercio. Con la riapertura al pubblico degli impianti sono state illustrate le novità di biglietti e abbonamenti anche per gli skipass. C’è stato inoltre un breve sopralluogo al cantiere dei lavori che hanno migliorato l’accesso alla stazione di partenza.

Anche quest’anno, il biglietto della funivia è valido anche come skipass sui 4 impianti (3 skilift e una moderna seggiovia quadriposto) che a oltre 1.800 metri permettono di sciare sulla neve naturale. Particolari agevolazioni tariffarie sono state previste per l’abbonamento stagionale e per under 14 e over 65. Questa è la prima stagione invernale che usufruisce del servizio di biglietteria online, lanciato ad agosto e che in soli due mesi estivi ha registrato oltre 40 mila accessi e permette di saltare le code alla biglietteria.

taglio del nastro-3

In aggiunta alla novità tecnologica della biglietteria, c’è anche quella strutturale. La stazione di partenza a Malcesine è stata resa più accessibile, con una viale di ingresso allargato e una nuova scalinata in pietra rosa delimitata da un’isola per la sicurezza dei pedoni. Nuovi sono anche l’angolo bar e le aiuole esterne. Infine, verranno installati due ascensori esterni in cristallo che permetteranno l’accesso alla stazione e all’imbarco del primo piano, che saranno ingressi privilegiati anche per i portatori di handicap e per biciclette e passeggini. Tutti questi miglioramenti si sommano a quelli già realizzati nella primavera di quest’anno con la climatizzazione e il restyling cromatico di tutta la stazione di partenza.

Queste ultime novità si aggiungono  alle altre del 2016 che hanno migliorato il confort dell’intera area della funivia, resa “smart” con Wi-Fi free, App e sistema di “Marketing di prossimità” ovvero scambio di informazioni immediate e dirette ai turisti tramite bluetooth per “accompagnarli” nelle 3 stazioni.

Dal punto di vista dei flussi turistici, il 2016  è stato caratterizzato da un incremento di viaggiatori del 5% rispetto all’anno precedente, con 467.894  passeggeri, conteggiati al 1 novembre 2016 (data di chiusura della stagione estiva), rispetto a 450.232 presenze conteggiate al 31 dicembre 2015. A parità di periodo, al 1 novembre 2016, ci sono state oltre 22 mila presenze in più, frutto delle attività (culturali, sportive e di solidarietà) organizzate dalla Funivia sul Baldo dato che dal punto di vista meteorologico le giornate di bel tempo sono state in numero inferiore rispetto a quelle dell’anno precedente. Il mese più affollato è stato agosto con 97.924 passaggi da Malcesine e oltre 100.000 da San Michele, ma è il dato di ottobre che dà il segnale più significativo. Con 43.214 viaggiatori si è avuto un aumento di ben 9.034 presenze rispetto allo stesso mese del 2015.

nuova scalinata 2-2

"Riaprire la stagione invernale con tutte queste novità è per la Funivia di Malcesine un fatto importante, - ha dichiarato il presidente Daniele Polato - il cda che presiedo è a metà del suo mandato e posso dire con soddisfazione che stiamo realizzando i progetti strutturali e di promozione che ci eravamo prefissati per la valorizzazione dell’impianto. I dati sui flussi confermano che gli sforzi, economici e professionali, sono stati apprezzati. L’aspetto di cui vado più orgoglioso è l’ammodernamento generale che posiziona l’impianto di Malcesine fra le strutture turistiche di punta del nostro paese. Con il 2016 abbiamo consolidato la nostra immagine fra i visitatori dell’area veronese e lombarda, mentre sul fronte internazionale si sono aggiunte nuove nazionalità come francesi e spagnole. Per il 2017, quindi, il nostro obiettivo è di ulteriore crescita nei numeri puntando ai mesi intermedi come aprile-maggio e settembre-ottobre. Lo faremo anche sfruttando le grosse potenzialità promozionali offerte dalle missioni all’estero organizzate dall’aeroporto Catullo, a cui abbiamo partecipato a Tel Aviv, Mosca e Bari".

Presente per l'occasione anche il presidente della Provincia Antonio Pastorello: "I lavori che inauguriamo oggi sono l’emblema della professionalità con cui viene gestita questa società. I risultati di quest’anno, sia per numero di passeggeri sia per fatturato, sono stati positivi. Sono quindi convinto che l’anno prossimo si potrà fare anche di più". Grande soddisfazione ha espresso Nicola Marchesini, Sindaco di Malcesine: "Siamo qui davanti a due simboli in apparenza contrastanti del nostro comune: l’antichità del castello e la modernità della funivia. In questi simboli sta racchiusa la bellezza della nostra area, che può vantare un’azienda moderna e dinamica come la funivia. Per il Comune è un fiore all’occhiello".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Camera di Commercio ha nel cda della Funivia, Fernando Morando, che è un grande conoscitore del territorio. L’intera squadra sa ben amministrare ed è un modello di buona gestione. Fra tutte le nostre partecipazioni - ha concluso Andrea Prando, vicepresidente Camera di Commercio - la Funivia è una di quelle strategiche per il turismo e per lo sviluppo economico dell’intera zona. Nonostante la recente riforma del nostro ente, questa è una partecipazione che visto come vanno le cose non abbiamo intenzione di dismettere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in vigore la nuova ordinanza firmata da Zaia: cosa cambia a Verona

  • Coronavirus: a Verona crescono casi positivi e decessi: ricoveri ancora in calo

  • In 24 ore 15 morti positivi al virus nel Veronese: frenano contagi e ricoveri. Veneto: 9.177 casi

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus in Borgo Roma: calo ricoveri in intensiva nel Veronese

  • Coronavirus, nuovi casi positivi a Verona ma rallentano ricoveri e decessi

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

Torna su
VeronaSera è in caricamento