Spuntano "resti umani" in riva al'Adige: scatta l'allarme, ma in realtà è un polmone d'animale

La macabra scoperta fatta da un passante aveva messo in preallarme i carabinieri

Parevano essere resti umani, in particolare un polmone, tanto che il passante che si è trovato dinanzi al macabro spettacolo in riva all'Adige a Verona, ha ritenuto opportuno contattare le forze dell'ordine. Stando a quanto riferito da TgVerona, una volta giunti sul posto i carabinieri e il medico legale, è stato però appurato che non si trattava di un organo umano, bensì appartenente a un animale.

L'ipotesi, pur dovendo ancora attendere le analisi sul campione di Dna prelevato, è che possa trattarsi del polmone di una capra. Resta ad ogni modo da comprendere che cosa ci facesse quel pezzo di carne lungo la riva nei pressi di Ponte Pietra, ed eventualmente chi lo abbia scaricato, cosa quest'ultima ad ogni modo alquanto difficile da stabilire. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Ospedali di Borgo Trento e di Negrar al top in Veneto per il tumore al seno

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • In arrivo il nuovo centro di distribuzione di Amazon al confine con Verona

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

Torna su
VeronaSera è in caricamento