Verona è la provincia veneta con più voucher. Sesta a livello nazionale

I pagamenti con i buoni-lavoro sono cresciuti continuamente negli anni. Solo nella provincia scaligera si stimano quasi 3,8 milioni di voucher solo nel 2016

Foto fonte Wikipedia

Il servizio politiche del lavoro della Uil al termine del 2016 ha potuto stilare il suo terzo rapporto sul cosiddetto lavoro accessorio, quello per intendersi che si paga con i voucher, aggiornando i dati relativo all'anno appena trascorso.

Per chi fosse interessato a leggersi l'intero rapporto, è disponibile a questo link. In sintesi, si può notare che la provincia di Verona è al sesto posto a livello nazionale per voucher venduti (se ne stimano quasi 3,8 milioni in tutto il territorio scaligero). È la provincia veneta dove se ne fa il maggior uso, anche se Venezia, Padova, Treviso e Vicenza occupano dall'ottava all'undicesima posizione In Italia. 

Il Veneto è la seconda regione italiana per voucher venduti, davanti alla regione veneta c'è solo la Lombardia. L'aumento del loro utilizzo nell'ultimo anno è stato del 21,8% nel Veneto e del 26,3% in Italia, dove nel 2016 se ne sono contati più di 145 milioni.

"In occasione della discussione sulla riforma del mercato del lavoro, abbiamo segnalato due aspetti - scrive il segretario Uil Guglielmo Loy - Il primo è la necessità di evitare le frodi e gli abusi colpendo in particolare chi copre con un voucher un rapporto di lavoro pluri-orario (per evitare le sanzioni in caso di controlli), aspetto questo emerso dalla discordanza tra il dato dei voucher venduti e quelli realmente utilizzati. Il secondo è quello di intervenire radicalmente sulle aree e i settori dove la liberalizzazione dei voucher ha prodotto più danni: industria, edilizia, terziario, servizi e turismo".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Con questi voucher hanno proprio rotto il bello che fanno la scena di stupore per l'uso improprio che ne viene fatto ma secondo mè lo sapevano che questa era l'ennesima scappatella truffaldina legalizzata per poter sfruttare le persone ma chiediamoci ma chi fa queste leggi è la banda bassotti o Alibabà e i suoi 40 !

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Giovedì apre Adigeo: a Verona Sud scatta il piano straordinario della viabilità

  • Cronaca

    Popolare di Vicenza, pensionata veronese vince la causa. Sarà risarcita

  • Cronaca

    Lavoratori sul tetto della Coca Cola di Nogara. Lo sciopero non si ferma

  • Cronaca

    Duplice omicidio di Albaredo. Andrei Filip è stato condannato all'ergastolo

I più letti della settimana

  • Patentino per proprietari di cani obbligatorio per alcune razze: via ai corsi

  • Deceduto in ospedale il giovane di Legnago dopo l'incidente sulla 434

  • Giovedì apre Adigeo: a Verona Sud scatta il piano straordinario della viabilità

  • Auto sbatte contro un palo e si ribalta: conducente estratta dalle lamiere

  • Scontro all'incrocio tra una Mercedes e un'Audi che si ribalta: ferita una donna

  • Manager della filiale italiana, truffa l'azienda e fa sparire 10 milioni di euro

Torna su
VeronaSera è in caricamento