Minaccia infermiera con una siringa sporca di sangue: tentata rapina al pronto soccorso

Si tratta di un 29enne residente a Montecchia di Crosara: voleva soldi per comprare del cibo

Dopo aver trascorso la nottata in ospedale per degli accertamenti alle 6.30 di venerdì un uomo in evidente stato di alterazione dovuto all’assunzione di droga si è presentato nella sala d’attesa del pronto soccorso dell'ospedale vicentino San Bortolo con fare minaccioso. Si trattava di un 29 enne residente a Montecchia di Crosara nel Veronese, ma di fatto senza dimora.

Noncurante della presenza di alcuni pazienti in attesa, si è avvicinato allo sportello del triage con una siringa sporca di sangue intimando a una infermiera di consegnargli dei soldi per comprare del cibo.

La pronta reazione della vittima e l’immediato intervento della pattuglia dei carabinieri ha permesso di bloccare, non senza fatica, l’individuo che è stato arrestato per tentata rapina e portato al carcere di San Pio X. Vicenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

Torna su
VeronaSera è in caricamento