Minaccia infermiera con una siringa sporca di sangue: tentata rapina al pronto soccorso

Si tratta di un 29enne residente a Montecchia di Crosara: voleva soldi per comprare del cibo

Dopo aver trascorso la nottata in ospedale per degli accertamenti alle 6.30 di venerdì un uomo in evidente stato di alterazione dovuto all’assunzione di droga si è presentato nella sala d’attesa del pronto soccorso dell'ospedale vicentino San Bortolo con fare minaccioso. Si trattava di E.R., un 29 enne residente a Montecchia di Crosara nel Veronese, ma di fatto senza dimora.

Noncurante della presenza di alcuni pazienti in attesa, si è avvicinato allo sportello del triage con una siringa sporca di sangue intimando a una infermiera di consegnargli dei soldi per comprare del cibo.

La pronta reazione della vittima e l’immediato intervento della pattuglia dei carabinieri ha permesso di bloccare, non senza fatica, l’individuo che è stato arrestato per tentata rapina e portato al carcere di San Pio X. Vicenza. 

Potrebbe interessarti

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • Falsi amici della dieta: ecco i 10 alimenti che non fanno dimagrire

  • Auto: i 7 accessori che non possono mancare per affrontare un lungo viaggio

I più letti della settimana

  • Autoarticolato e moto si scontrano in tangenziale: morto un giovane 26enne

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 23 al 25 agosto 2019

  • Non si controlla più, estrae un coltello in piazza Bra e viene bloccato

  • Colpito da infarto a Verona viene tenuto in vita da dei passanti guidati al telefono dal 118

  • Colto da un malore lungo il sentiero che porta al santuario: morto 65enne

  • La maglietta del vicesindaco di Roverè, Potere al Popolo: «Manifesta la cultura dello stupro»

Torna su
VeronaSera è in caricamento