Minorenne dalla lunga "carriera criminale" arrestato dopo una rapina in stazione a Verona

Il giovane arrestato a Porta Nuova può già "vantare" precedenti per furto, lesioni personali, furto con strappo, rissa, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e rapina

Polizia ferroviaria in stazione

Nel pomeriggio di venerdì 21 giugno, gli agenti della polizia ferroviaria della stazione di Verona Porta Nuova hanno denunciato per rapina B.A., un cittadino marocchino di 17 anni, in possesso di regolare permesso di soggiorno, ma con numerosissimi precedenti.

I poliziotti sono intervenuti nel piazzale antistante la stazione dove un cittadino indiano, poco prima, mentre si trovava in via Città di Nimes intento ad effettuare una telefonata, era stato avvicinato dal giovane magrebino che gli aveva chiesto in prestito il cellulare. Alla risposta negativa, il 17enne marocchino aveva strappato di mano il telefono all'indiano per poi allontanarsii precipitosamente.

Dopo essere stato rincorso e raggiunto, l’autore dello scippo ha prelevato un sasso da terra e ha minacciato il derubato che, impaurito dalle intenzioni del ragazzo, ha deciso così di contattare il 113, grazie anche all’aiuto di un passante. Le ricerche della polizia hanno consentito di individuare quasi subito il rapinatore, fermo presso una fermata dell’autobus di piazzale XXV Aprile. Accompagnato negli uffici di polizia della stazione, il giovane è stato trovato in possesso del telefono cellulare del cittadino indiano, al quale è stato quindi restituito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso degli accertamenti identificativi si è appurato che il 17enne, in possesso di permesso di soggiorno per minore età, era già noto alle forze dell’ordine ed annoverava numerosi precedenti per furto, lesioni personali, furto con strappo, rissa, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e rapina. D’intesa con l’autorità giudiziaria minorile, B.A. è stato accompagnato e affidato ad una comunità per minori della Regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

  • Forti temporali attesi in Veneto: stato di attenzione anche nel Veronese

Torna su
VeronaSera è in caricamento