Coniugi rapinati in casa a Legnago: una notte di terrore e banditi in fuga col bottino

Tre malviventi avrebbero minacciato con una pistola e spranghe di ferro una coppia, trascorrendo dentro la loro villetta oltre tre ore durante le quali avrebbero persino cenato

Rapina in casa (immagine d'archivio via NovaraToday.it)

Una nottata tremenda quella trascorsa da una coppia residente a Vigo di Legnago tra lunedì 18 e martedì 19 novembre. Marito e moglie, lui del '41 e che compirà gli anni a fine mese e lei una ex insegnante del '44 che li ha fatti ad ottobre, sono stati costretti a trascorrere oltre tre ore immobilizzati sul proprio divano di casa in compagnia di tre rapinatori.

Tutto è iniziato quando lunedì scorso a tarda sera la signora, dopo essersi recata a giocare a "Burraco", stava rientrando a casa. Sul ciglio della porta, dove le si è presentato anche il marito per aprirle, uno sconosciuto con il volto coperto l'avrebbe afferrata improvvisamente al collo e, attraverso le minacce, avrebbe costretto i coniugi a farlo entrare in casa insieme ad altri due complici, tutti incappucciati.

Una volta dentro, la banda di criminali, presumibilmente cittadini stranieri stando ai racconti delle vittime, hanno minacciato i coniugi con una pistola e spranghe di ferro, facendosi consegnare monili d'oro, un orologio "Rolex", una pistola legalmente detenuta di proprietà del marito e, infine, tra i 900 e i 1.000 euro in contanti che la coppia custodiva in casa. I tre malviventi sarebbero dunque restati all'interno della villetta all'incirca da mezzanotte e mezza fino alle 4 del mattino, costringendo appunto i coniugi a non muoversi e, persino, approfittandone per cenare (pare inoltre i ladri abbiano portato via alcuni alimenti).

La drammatica situazione che, fortunatamente, ha visto le due vittime illese nonostante i lunghi attimi di terrore vissuti, si è infine sbloccata quando verso le 4 del mattino, i tre rapinatori sarebbero stati raggiunti all'esterno da un quarto complice giunto in auto. Non appena caricata sul veicolo tutta la refurtiva, la banda si sarebbe dunque dileguata facendo perdere le proprie tracce. I carabinieri di Legnago, dopo aver raccolto la testimonianza delle vittime, stanno ora indagando sull'accaduto nel tentativo di risalire ai responsabili ed assicurarli alla giustizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • Droga, cellulari, manette e armi in casa: 38enne della Bassa arrestato

Torna su
VeronaSera è in caricamento