Furti nel villafranchese, colpite case e attività. Cresce il senso di insicurezza

Rubati gioielli, denaro e anche un'auto parcheggiata in garage. Un agriturismo è stato visitato due volte, prima hanno portato via il rame e poi attrezzature del valore di 10.000 euro

La Valpolicella e la città di Verona chiedono più sicurezza e i furti si spostano nel villafranchese. Una serie di colpi sono stati denunciati tra le frazioni di Dossobuono e Alpo, come riporta oggi il quotidiano L'Arena.

In via Centurare i ladri sono entrati in un'abitazione mettendola a soqquadro e portando via le fedi nuziali, due anelli e le copie delle chiavi della macchina. Secondo i Carabinieri si tratta degli stessi ladri che poco prima avevano colpito in un'altra casa in via Alessandri, rubando un anello e qualche euro. Anche in via Brigate Alpine i ladri hanno fatto irruzione in una casa, ma sono stati messi in fuga.

Su Facebook invece è stato reso noto il furto di un'auto avvenuto ad Alpo, una Ford Fiesta bianca targata DZ 713 PB. Qualche giorno prima, i ladri avevano fatto visita all'agriturismo Del Perba, un colpo da 10.000 euro. In precedenza nello stesso agriturismo i ladri avevano portato via del rame, un furto odioso simile a quello subito dalla Cordioli & c. di Valeggio.

Una serie di raid che ha alzato il senso di frustrazione nei cittadini, che denunciano questi reati ma con poca speranza di vedere i responsabili giustamente puniti. E il livello di sicurezza percepita cala sempre più.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Strage di Santa Lucia" a Sommacampagna: il disastro aereo in località Poiane

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • "Cori razzisti". Un video mette i tifosi dell'Hellas ancora al centro della bufera

  • Droga, cellulari, manette e armi in casa: 38enne della Bassa arrestato

Torna su
VeronaSera è in caricamento