Riconoscimenti ufficiali dai carabinieri per Verona, aspettando la carica degli 80mila

"Il fitto programma di appuntamenti, - ha spiegato il sindaco Sboarina - oltre a celebrare l’Arma, ci consente di riflettere sul ruolo che la figura del Carabiniere ha sviluppato nel corso degli anni, rivestendo sempre un compito importantissimo a servizio della comunità"

La città di Verona ha ricevuto questa mattina da parte dall’Associazione Nazionale Carabinieri alcuni riconoscimenti per la collaborazione nella realizzazione del 24° Raduno nazionale. Dal generale di Corpo d’Armata Aldo Visone, Comandante Interregionale Carabinieri "Vittorio Veneto", sono state consegnate al Sindaco Federico Sboarina un diploma di socio d’onore alla città, un attestato di Benemerenza e un sigillo in argento che riproduce l’Arena di Verona, realizzato dall’Associazione Nazionale Carabinieri in occasione della manifestazione veronese. Presente anche il Comandante provinciale di Verona, Colonnello Ettore Bramato.

«In questi giorni si tiene nella nostra città un grande evento nazionale, che tutti siamo onorati di poter accogliere – ha sottolineato il sindaco Federico Sboarina –. Per questo, abbiamo messo a disposizione le parti più belle e conosciute di Verona, coinvolgendo così la città in questa particolare occasione di festa. Il fitto programma di appuntamenti, oltre a celebrare l’Arma, ci consente di riflettere sul ruolo e sull’evoluzione che la figura del Carabiniere ha sviluppato nel corso degli anni pur rivestendo sempre, in passato come oggi, un compito importantissimo a servizio della comunità e a sostegno delle istituzioni».

Gli eventi in programma

Sarà un fine settimana ricco di appuntamenti quello che si appresta a vivere la città in occasione del 24° raduno dell’Associazione Nazionale Carabinieri. Domani, sabato 21 aprile, si inizierà con la cerimonia dell’alzabandiera alle 9.30, in piazza Bra, alla quale seguirà la deposizione di una corona al monumento dei Caduti. 

Le autorità si sposteranno poi a San Zeno dove, alle 10.30, verrà scoperta una targa alla memoria del sottotenente veronese Enrico Frassanito, deceduto nel 2006 a causa delle ferite riportate durante l’attentato di Nassiriya, in Iraq.  Il momento commemorativo sarà seguito dalla Santa Messa, alle ore 11, all’interno della Basilica di San Zeno.

Sabato esposti i mezzi storici dell'Arma

Per tutta la giornata di sabato i mezzi storici dell’Arma rimarranno esposti in piazza Bra, dove si terranno anche alcune esibizioni delle unità cinofile dei Carabinieri e della Fanfara del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia”, con le pattuglie a cavallo. 
La giornata si concluderà con il concerto della Banda dell’Arma dei Carabinieri in Arena, ad ingresso gratuito; l’evento sarà presentato da Giancarlo Magalli e Monica Rubele.

Domenica attesi oltre 80mila carabinieri in piazza Bra

L’evento culmine del raduno sarà la sfilata lungo le vie del centro cittadino di domenica 22 aprile. Attesi più di 80 mila tra Carabinieri in servizio, in congedo e familiari, provenienti da tutta Italia e dall’estero. Il corteo partirà alle ore 9 e sfilerà lungo corso Porta Nuova e piazza Bra dove verranno resi gli onori alle autorità presenti in tribuna. I partecipanti proseguiranno poi verso via degli Alpini, via Pallone e ponte Aleardi. Un evento unico, al quale è invitata tutta la cittadinanza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

Torna su
VeronaSera è in caricamento