Delitto Bencheikh, chiesto l'ergastolo per l'omicidio e la dispersione dei resti

Rito abbreviato per i due imputati, Agim Ajdinaj e il fratello Vezir. Per il primo, l'accusa ha chiesto il massimo della pena. Per il secondo, sei anni di reclusione

Khadija Bencheikh (Foto di repertorio)

Si è celebrato ieri, 5 febbraio, nel tribunale di Verona, il processo con rito abbreviato che vede imputati Agim Ajdinaj e il fratello Vezir. Per il primo, il sostituto procuratore Giovanni Pietro Pascucci ha chiesto l'ergastolo per i reati di omicidio volontario, distruzione e soppressione di cadavere. Per il fratello, la pena richiesta dall'accusa è di sei anni di reclusione per distruzione e dispersione di cadavere, come riportato da TgVerona.

Agim Ajdinaj, albanese di 52 anni, è il reo confesso dell'omicidio di Khadija Bencheikh, la compagna marocchina di 46 anni con cui conviveva in piazzale Olimpia a Verona. Il 29 dicembre del 2017, i due avrebbero discusso e durante la lite l'imputato avrebbe ucciso la donna. Per coprire il delitto, l'uomo avrebbe fatto a pezzi il corpo di Khadija e lo avrebbe portato in un campo nella località Gardoni a Valeggio sul Mincio, sperando che gli animali selvaggi potessero far sparire i resti della vittima.

Per l'accusa, il fratello di Agim, Vezir Ajdinaj avrebbe collaborato nella distruzione del cadavere, ma l'uomo si è difeso ammettendo di aver preso parte all'occultamento dei resti, ma non alla soppressione del corpo senza vita della 46enne.

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • La clinica San Francesco riconosciuta dalla regione Veneto come “struttura di riferimento per la chirurgia robotica ortopedica”

  • Mercato immobiliare sul Lago di Garda: Peschiera al primo posto

  • Memoria olfattiva: come risvegliare i ricordi

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 16 al 18 agosto 2019

  • Due persone investite da due diversi treni sulla linea Verona - Brescia

  • Prima il boicottaggio, poi la manifestazione contro Polunin in Arena

  • Donna fermata mentre va al lavoro da un giovane che le mostra i genitali

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Travolto in bici da un'auto, inutili i soccorsi del 118: muore sul posto

Torna su
VeronaSera è in caricamento