Unità cinofila al lavoro a Povegliano, ma nessuna traccia di Damiano

Si sono interrotte senza esito anche domenica le ricerche del 34enne di cui non si hanno notizie oramai da martedì, con le operazioni che coinvolgono vigili del fuoco, carabinieri e protezione civile

Buio e nebbia hanno costretto anche domenica a sospendere le ricerche di Damiano Gaiardoni, il 34enne residente a Povegliano del quale non si hanno notizie dalla giornata di martedì. 

Da Firenze i vigili del fuoco, presenti con una dozzina di uomini tra personale della centrale di Verona e volontari di Villafranca, hanno fatto arrivare anche l'unità cinofila per battere la zona e cercare tracce dell'uomo, aiutati dalla Protezione civile e dai carabinieri. Attualmente però non ci sono state ulteriori novità dopo il ritrovamento dell'auto vicino alla centrale elettrica di Povegliano, mentre un residente del paese, secondo quanto riportato da L'Arena, avrebbe visto giovedì un uomo con la barba incolta che potrebbe essere proprio il 34enne. 
Nessuna traccia concreta di Gaiardoni è dunque emersa e le operazioni dovrebbero dunque riprendere nella mattinata della Vigilia di Natale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento