Polveri sottili, allarme inquinamento in citt

Un recente studio di Nomisma ha mostrato che ogni anno l'inquinamento causa 6mila morti

Polveri sottili, allarme inquinamento in citt
Allarme polveri sottili. Questo è quanto emerge da una ricerca di Nomisma, presentata in occasione del convegno Vert dedicato al trasporto sostenibile. Le elevate concentrazioni di PM10 (le polveri sottili) in atmosfera sono responsabili di 5.876 decessi all'anno.

Il rapporto riporta i dati sui valori medi di concentrazione di polveri sottili nel triennio 2006-2008 delle prime 15 città italiane per popolazione da cui si desume che, oltre a Roma (40,4), le performance peggiori sono concentrate nelle città del Nord e in particolare nell'area della Pianura Padana. Purtroppo la nostra città non se la passa molto bene: la parcentuale delle polveri sottili si aggira infatti intorno ad un valore medio di 47%. L’aria più malsana si respira in città molto più grandi e popolose della nostra come Milano, Torino e Bologna.

Ci tengo a ricordare che il dato presentato da Nomisma si riferisce a molto tempo fa – ha dichiarato l’assessore provinciale all’Ambiente -. Giusto questa mattina ne ho discusso insieme ad Arpav e all’assessore Sboarina e abbiamo constatato che la situazione non è così tragica. C’è stato un sensibile miglioramento della percentuale delle polveri sottili negli ultimi anni. Questo non vuol dire che l’attenzione verso l’aria verrà meno.”

Ma quali sono allora le strategie che si intendono adottare?
“Di interventi possibili ce ne sono parecchi - continua Venturi – Innanzitutto il blocco del traffico serve a poco, se è focalizzato in poche giornate e basta. Quando si parla di allarme inquinamento tutti tendono a pensare al traffico cittadino, ma il problema è molto più redicato. Ci sono anche le industrie, e gli sprechi di tutti i giorni, come ad esempio il riscaldamento acceso anche quando non serve. Intendiamo attuare una politica di incentivo al risparmio, rivolta a privati e alle famiglie così come alle aziende. Mi rendo conto che vista la situazione dell’inquinamento non si può mai dire che siamo sufficentementi tranquilli, ma da qui a dire che è un allarme il passo è troppo grande”.

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

  • La donna non cede al ricatto e lui pubblica sui social le sue immagini "hot"

  • Crisi (congelata) di governo, Tosi: «Salvini è una trottola impazzita, fa solo propaganda»

Torna su
VeronaSera è in caricamento