Pietro Maso giardiniere, il 46enne veronese è ripartito da zero a Levego

Nel '91 uccise i suoi genitori, fu condannato e ha scontato la sua pena. Ora vive nel comune bellunese e svolge la mansione di giardiniere per una comunità

Pietro Maso intervistato da Maurizio Costanzo

Nella sua ultima apparizione in tv, quasi un mese fa, nell'intervista di Maurizio Costanzo, Pietro Maso aveva espresso il desiderio di vivere una vita semplice e vera. E chissà se questo suo desiderio si sta veramente realizzando nella nuova vita che il 46enne veronese si sta costruendo nel bellunese.

Come rivelato in parte dallo stesso Maso a Maurizio Costanzo e come descritto da Davide Piol sul Corriere del Veneto, l'uomo che nel '91 uccise i genitori per ottenerne l'eredità vive nel comune bellunese di Levego e svolge la mansione di giardiniere per una comunità, la Insieme Verso Nuovi Orizzonti Triveneto Onlus.

Ricevuta l'assoluzione nel processo che lo vedeva accusato di minacce alle due sorelle, pare che Pietro Maso si sia davvero messo il suo turbolento passato alle spalle e che possa davvero condurre una vita tranquilla dopo aver scontato la pena per il duplice omicidio dei genitori di Montecchia di Crosara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento