Vogliono fondare un partito nazista: perquisizione per una 55enne veronese

Una donna residente a Caldiero e militante di Forza Nuova è stata coinvolta nell'operazione "Ombre nere", scattata in tutta Italia nella mattinata del 28 novembre e svolta dalla Digos

Il materiale sequestro a Caldiero dalla Digos

L'operazione "Ombre nere", scattata in tutta Italia nella mattinata di giovedì e coordinata dalla Procura distrettuale antimafia e antiterrorismo di Caltanissetta, è arrivata anche in Veneto, dove quattro persone sono finite nel mirino degli inquirenti: due nella provincia di Vicenza, una in quella di Padova e una in quella di Verona. 

La Digos di Verona, con la collaborazione del compartimento di Polizia postale di Venezia, ha eseguito una perquisizione nell'abitazione di una donna di 55 anni di Caldiero, sposata (il marito non risulta coinvolto nelle indagini) e nota militante di Forza Nuova. 
Secondo quanto appreso, gli investigatori hanno sequestrato diverso materiale informatico da computer e cellulare, che deve ancora essere visionato. Sono state rinvenute anche tre bandiere, quella di Forza Nuova, una seconda con una croce celtica e una terza con il simobolo del Sole Nero o Schwarze Sonne (simbolo runico utilizzato anche da alcuni componenti del Terzo Reich, nel corso della dittatura nazista), oltre a spillette, gadget vari e libri sull'argomento. 

Nell'abitazione è stato trovato anche il programma in 25 punti e il modulo d'iscrizione (non compilato) al Nsab, il «Partito Nazionalsocialista Italiano dei Lavoratori» oggetto dell'operazione partita il 28 novembre, che gli investigatori ipotizzano avrebbe previsto anche la costituzione di uno Stato nazionale, oltre al voler creare un partito di stampo filonazista e xenofobo. 

Secondo la Digos, la 55enne non sarebbe comunque un elemento di spicco dell'organizzazione. In casa sua non sono state rinvenute armi o esplosivi: potrebbe dunque aver solo tenuto contatti con alcuni degli individui poi indagati. 

È una nostra militante storica che stimiamo e che non ci risulta mai aver commesso atti incompatibili con l’appartenenza a Forza Nuova, Movimento che nulla ha a che vedere con l’ambito dei provvedimenti di questa mattina e che, come tutti sanno, dal 1997 fa politica alla luce del sole ed è tutt’oggi fisicamente, costantemente e pacificamente presente in tutte le piazze italiane, Verona compresa.

Ha dichiarato Forza Nuova. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 21 al 23 febbraio 2020

  • Verona e le sue bellezze storiche e culturali approdano in tv sulla Rai

  • Aveva un tumore al collo, neonata operata durante il parto a Verona

  • Una persona travolta da un treno a Verona: sospeso il traffico ferroviario

Torna su
VeronaSera è in caricamento